Pallavolo, Millenium lotta ma non riesce: Bergamo conquista i 3 punti

0
Volley Millenium, foto Pierangelo Gatto
Volley Millenium, foto Pierangelo Gatto

Non sono bastati un set giocato splendidamente con grinta ed un secondo combattuto alla Millenium  per  conquistare punti e muovere la classifica.  Nello starting player della Banca Valsabbina si rivede la schiacciatrice Jessica Rivero che ritorna in campo dopo l’infortunio, la formazione è completata da Caracuta in diagonale a Mingardi, Veltman e Speech al centro, Segura in posto 4 e Parlangeli a presidiare la seconda linea. Bergamo risponde con Mirković-Smarzek, Loda-Mitchem, Melandri-Olivotto, Sirressi libero.

Primi scambi di gara equilibrati. Brescia si porta avanti con Speech che realizza il 7-8, Bergamo compie il sorpasso con Olivotto, 10-9; il primo break è di marca Millenium con Rivero che trasforma la palla dell’11-13. Le ragazze di Fenoglio infilano un parziale di tre punti a zero, 14-13, e costringono Mazzola a chiamare time out. Un potente attacco di Mingardi rimette il punteggio in parità, la parità si spezza con una diagonale stessa di Mingardi, 17-19. Bergamo chiama time ma Biganzoli, entrata al servizio per Speech, trova dai nove metri l’ace del 17-20. Banca Valsabbina Brescia allunga sul 19-23 con Segura, Bergamo reagisce con il mani out di Smarzek, 21-23, ma Veltman in fast regala tre palle set e Mingardi trasforma la prima per il 21-25 a favore delle ospiti.

Nel secondo parziale Bergamo schiera Van Ryk al posto di Loda. Brescia mette la freccia sul 12-14. Bergamo impatta ma la Banca Valsabbina trova il break sul 16-18, le rossonblù, trascinate da Smarzek infilano un break di cinque a zero. Mazzola ferma il gioco, un ace di Biganzoli e Speech riportano in parità il set, 23-23. Nel finale un muro su Mingardi consegna il parziale alle padrone di casa, 25-23.

Dopo alcuni scambi equilibrati, 3-3 Veltman in fast, la Zanetti allunga con un Melandri che realizza l’ace del 12-7. La Banca Valsabbina rientra in corsa con un muro di Segura su Mitchem che vale il 13-11, Bergamo riprende a correre, 16-12, costringendo Mazzola a fermare il gioco ed entra in campo Jones Perry per Rivero. La schiacciatrice statunitense accorcia, 19-15, tuttavia la squadra di casa non fa sconti e chiude  25-17.

In svantaggio per due set ad uno, la Banca Valsabbina prova a reagire nel quarto. Un monster block di Veltman sigla il 2-4, alcuni errori bresciani permettono alla squadra di casa di impattare, 5-5. Da posto 2 Mingardi sigla il 6-7 ed Olivotto il 7-8. Mazzola cambia Rivero con Jones Perry oltre a Speech con Mazzoleni, Fenoglio sostituisce Van Ryk con Rodrigues: Brescia resta in scia ma Bergamo allunga 15-12 e 17-13. Mazzola chiama i due time out a disposizione per riordinare le idee, non basta. Bergamo infila un break pesante di dieci ad uno che chiude l’incontro, 25-13.

Nel prossimo turno le Leonesse giocheranno nuovamente in trasferta, domenica 22 dicembre, ore 17, e precisamente a Scandicci contro la Savino del Bene. Per rivedere la Millenium al di Montichiari, il pubblico bresciano dovrà attendere il giorno di Santo Stefano, 26 dicembre (ore 17), nella sfida contro Chieri.

Zanetti Bergamo-Banca Valsabbina Brescia 3-1 (21-25, 25-23, 25-17, 25-13)

Zanetti Bergamo: Smarzek 22, Imperiali (L), Olivotto 12, Van Ryk 5, Sirressi (L), Prandi, Rodrigues 4, Melandri 6, Mirković 2,  Civitico, Loda 7, Mitchem 8. All.: Fenoglio.

Banca Valsabbina Brescia: Jones Perry 1, Rivero 5, Veltman 11, Speech 8,  Saccomani, Mingardi 17, Parlangeli (L),  Bridi,  Biganzoli 1, Mazzoleni, Caracuta, Segura 15, Fiocco. All.: Mazzola.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome