Brescia, a dicembre 7.300 assunzioni: una su tre in turismo e commercio

0
BRESCIA - Pizzaiolo al lavoro in una pizzeria della città - diritti Andrea Tortelli www.bsnews.it

Sono 7.300 le assunzioni previste nel mese di dicembre a Brescia, più di tre ingressi su dieci saranno rivolti ai giovani. Circa 4.700 lavoreranno nei servizi tra commercio (1.220 in valore assoluto pari al 16,7% del totale) e filiera turistica (alloggio e ristorazione con 1.250 pari al 18,9%). Cuochi, camerieri, addetti all’accoglienza, ristoratori, infatti, le professioni tipicamente più richieste durante il periodo pre-natalizio. E’ quanto emerge da una recente analisi del Servizio Studi della CCIAA di Brescia sui dati del Sistema Informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e ANPAL.

Nel complesso il settore dei servizi assorbirà il 64% delle assunzioni previste a dicembre confermandosi in linea con le entrate programmate a dicembre 2018.

Nell’industria manifatturiera le assunzioni programmate a dicembre sono 2.620 in rallentamento rispetto alle previsioni occupazionali espresse a dicembre 2018, ovvero 460 contratti in meno. La domanda di lavoro cala nelle industrie metallurgiche e dei prodotti in metallo (820 prevista a dicembre 2019 contro 1.020 dello stesso periodo dello scorso anno) e nelle industrie meccaniche (500 entrate attuale contro 590 di dicembre 2018).

Sono le piccole imprese ad avere maggiore necessità di personale con una richiesta che concentra il 60,6% del totale, ma sono anche quelle che hanno rivisto al ribasso le previsioni occupazionali riducendo la domanda di 460 entrate.

La difficoltà di reperimento si mantiene alta collocandosi al 31,3% dei profili ricercati.

Difficoltà che aumentano sensibilmente per la ricerca di alcuni profili, come riporta il borsino delle professioni di dicembre. Le figure ritenute di difficile reperimento, prevalentemente per il ridotto numero dei candidati, si confermano gli specialisti della formazione e insegnanti; gli operai specializzati nelle industrie tessili e nelle attività metalmeccaniche; i tecnici in campo informatico e ingegneristico e i tecnici delle vendite e della grande distribuzione.

Le figure maggiormente richieste nel mese di dicembre oltre ai cuochi, camerieri e altre professioni dei servizi turistici (1.080 assunzioni) nonché commessi e personale qualificato in negozi (630) saranno gli operai nelle attività metalmeccaniche ed elettromeccaniche (870) e gli operai specializzati nell’edilizia (460) seguiti dal personale non qualificato nei servizi di pulizia (450).

Tab. 1 Lavoratori previsti in entrata dalle imprese bresciane nel mese di dicembre 2019
ENTRATE PREVISTE  

DICEMBRE 2019

peso % su tot.
(v.a.)
INDUSTRIA 2.620 35,9
Ind. manifatturiera e Public Utilities 1.970 27,0
Costruzioni 660 9,1
SERVIZI 4.670 64,1
Commercio 1.220 16,7
1.250 17,1
Servizi alle imprese 1.380 18,9
Servizi alle persone 820 11,2
CLASSE DIMENSIONALE
1-49 dipendenti 4.420 60,6
50-249 dipendenti 1.600 21,9
250 dipendenti e oltre 1.280 17,6
TOTALE 7.290 100,0

Fonte: elaborazioni Servizio Studi della CCIAA di Brescia su dati Unioncamere- ANPAL, Sistema Informativo Excelsio

Tab. 2 Lavoratori previsti in entrata dalle imprese bresciane PER SETTORE ECONOMICO (valori assoluti e variazioni)
Entrate previste
DICEMBRE 2019 DICEMBRE 2018 Variazione                     dic. 19/dic.18
INDUSTRIA 2.620 3.080 -460
Industrie alimentari, delle bevande e del tabacco 160 180 -20
Industrie tessili, dell’abbigliamento e calzature 120 140 -20
Industrie del legno e del mobile 30 50 -20
Industrie della carta, cartotecnica e stampa 30 30 0
Industrie chimico-farmaceutiche, della plastica e della gomma 160 210 -50
Industrie lavorazione dei minerali non metalliferi ed estrattive 30 60 -30
Industrie metallurgiche e dei prodotti in metallo 820 1.020 -200
Industrie meccaniche ed elettroniche 500 590 -90
Altre industrie 130 110 20
Costruzioni 660 690 -30
SERVIZI 4.670 4.700 -30
Commercio 1.220 1.200 20
Servizi di alloggio e ristorazione; servizi turistici 1.250 1.220 30
Servizi di trasporto, logistica e magazzinaggio 330 360 -30
Servizi dei media e della comunicazione 0 20 -20
Servizi informatici e delle telecomunicazioni 110 140 -30
Servizi avanzati di supporto alle imprese 190 190 0
Servizi finanziari e assicurativi 90 80 10
Servizi operativi di supporto alle imprese e alle persone 650 620 30
Servizi alle persone 820 860 -40
TOTALE 7.290 7.780 -490

Fonte: elaborazioni Servizio Studi della CCIAA di Brescia su dati Unioncamere- ANPAL, Sistema Informativo Excelsior

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tab. 3 IL BORSINO DELLE PROFESSIONI: le più richieste a dicembre 2019
  Entrate previste a Dicembre 2019 con difficoltà di reperimento (%) entrate giovani fino a 29 anni (%)
TOTALE 7.290 31,3 30,6
Dirigenti, professioni con elevata specializzazione e tecnici Specialisti in scienze informatiche, fisiche e chimiche 50 38,8 20,4
Progettisti, ingegneri e professioni assimilate 40 45,0 25,0
Tecnici della sanità, dei servizi sociali e del’istruzione 160 43,3 37,6
Specialisti in scienze economiche e gestionali di impresa 30 33,3 6,1
Tecnici amministrativi, finanziari e della gestione della produzione 170 36,7 24,1
Tecnici delle vendite, del marketing e della distrib. commerciale 320 56,9 17,2
Specialisti in discipline artistiche e in scienze umane e sociali 20 16,7 16,7
Specialisti della formazione e insegnanti 60 68,8 6,3
Tecnici dei servizi alle persone 80 20,0 20,0
Tecnici in campo informatico, ingegneristico e della produzione 340 61,4 16,5
Impiegati, professioni commerciali e nei servizi Addetti accoglienza, informazione e assistenza della clientela 160 23,1 24,4
Personale di amministrazione, di segreteria e dei servizi generali 220 15,5 27,9
Addetti alla gestione dei magazzini, della logistica e degli acquisti 40 40,9 43,2
Commessi e altro personale qualificato nella grande distribuzione 220 19,6 52,2
Commessi e altro personale qualificato in negozi ed es. all’ingrosso 630 15,5 51,3
Cuochi, camerieri e altre professioni dei servizi turistici 1.080 27,1 44,3
Operatori dell’assistenza sociale, in istituzioni o domiciliari 120 30,0 10,8
Operatori della cura estetica 40 35,1 59,5
Professioni specifiche degli altri servizi alle persone 40 31,4 22,9
Operai specializzati e conduttori di impianti e macchine Operai specializzati nell’edilizia e nella manutenzione degli edifici 460 44,4 20,8
Operai specializzati e conduttori di impianti nell’industria alimentare 150 6,7 52,3
Operai specializzati e condutt. di impianti nelle ind. tessili, abbigl. calzature 70 68,1 26,4
Operai nelle attività metalmeccaniche ed elettromeccaniche 870 34,8 35,6
Operai nelle attività metalmeccaniche richiesti in altri settori 300 52,9 21,2
Operai specializzati nelle industrie del legno e della carta 20 10,0 45,0
Operai specializzati nelle industrie chimiche e della plastica 80 38,2 35,5
Operai specializzati in altre attività industriali 40 33,3 30,6
Conduttori di mezzi di trasporto 410 42,3 4,1
Conduttori di macchinari mobili 50 23,4 44,7
Professioni non qualificate Personale generico nelle costruzioni 70 0,0 14,1
Personale non qualificato nella logistica, facchini e corrieri 320 18,1 32,8
Personale non qualificato nelle attività commerciali e nei servizi 60 9,1 50,9
Personale non qualificato nei servizi di pulizia e in altri servizi alle persone 450 4,9 12,9
Personale non qualificato nelle attività industriali e assimilati 70 5,8 31,9

Fonte: elaborazioni Servizio Studi della CCIAA di Brescia su dati Unioncamere- ANPAL, Sistema Informativo Excelsior

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome