Bagnolo Mella, alunni in vacanza, muratori al lavoro

0
Ragazzino a scuola, foto generica
Ragazzino a scuola, foto generica

L’Amministrazione Comunale di Bagnolo Mella ha deciso di far coincidere il periodo delle vacanze natalizie con una serie di interventi di risistemazione e messa in sicurezza degli edifici scolastici del territorio. L’intento è ovviamente quello di sfruttare i giorni nei quali gli studenti saranno a casa per effettuare i lavori che occorrono senza creare disagi o disturbi e fare in modo che i ragazzi, al loro ritorno in classe, possano trovare le rispettive scuole nelle migliori condizioni possibili.

E’ questo il caso della Primaria di via XXVI aprile, l’immobile scolastico maggiormente “datato” a Bagnolo. Con l’inizio delle vacanze per il Natale inizieranno i lavori di “sfondellamento”, come viene definito in termine tecnico, di diverse aule che devono fare i conti con le condizioni non ottimali del soffitto. Per prevenire qualsiasi problema ed evitare che la situazione peggiori (magari fino allo staccarsi di qualche calcinaccio dal soffitto), è stato deciso un intervento generale di messa in sicurezza proprio per risolvere una volta per tutte e nel migliore dei modi la situazione. Il costo complessivo dell’opera è di 60.000 euro, 40.000 dei quali il Comune di Bagnolo è riuscito ad assicurarseli quale contributo statale nell’ambito del bando per la messa in sicurezza degli edifici scolastici.

Sempre durante le vacanze di Natale sarà sottoposta ad un importante “maquillage” pure la palestra delle Scuole Medie di viale Europa. In questo caso verranno completati nei dettagli alcuni interventi avviati nelle scorse settimane e ci sarà la tinteggiatura dei locali. Inoltre verranno posizionate le nuove spalliere e saranno messi a disposizione i nuovi materassi. Negli spogliatoi verranno collocati i nuovi arredi, ma anche il pavimento tornerà al centro dell’attenzione. In effetti, dopo il recente intervento che ha sistemato il parquet che si era sollevato per qualche metro a causa di alcune infiltrazioni dal tetto causate della tromba d’aria dello scorso agosto, è in previsione la levigatura di tutto il pavimento. Un’opera che verrà eseguita nei prossimi mesi, così come nel 2020 si entrerà nel vivo della realizzazione del CPI (Certificato Prevenzione Incendi) della Scuola Media. Un adeguamento molto importante, il cui costo si aggira intorno ai 150.000 euro, di cui 40.000 euro sono giunti come finanziamento dello Stato sempre nell’ambito della messa in sicurezza degli edifici scolastici. A questo punto l’iter che si dovrà percorrere è ormai delineato. I soggetti interessati hanno tempo fino al 6 gennaio per presentare le loro offerte per la progettazione. Subito dopo inizieranno i lavori che potranno prendere il via già nei primi mesi del nuovo anno visto che si tratta per la maggior parte di interventi esterni e che, quindi, non andranno ad ostacolare il regolare e sicuro svolgimento delle lezioni.

Rimanendo sempre in viale Europa, ma spostandosi verso il Circolo Tennis attiguo alla palestra delle Scuole Medie, nei giorni scorsi, attraverso tre intense giornate di lavoro svolte con grande maestria dalla ditta incaricata, è stato collocato il nuovo telone su uno dei due campi coperti che era stato gravemente lesionato dal maltempo di agosto. L’intervento di copertura nel nuovo anno sarà poi affiancato dalla realizzazione del nuovo impianto di riscaldamento che renderà così particolarmente efficiente ed accogliente uno dei due campi coperti che vengono frequentati con costanza dagli appassionati di tennis di Bagnolo. Il tutto per un costo complessivo di 65.000 euro (+ Iva), suddiviso tra la posa della nuova copertura e la realizzazione dell’impianto di riscaldamento. Una volta sistemato il primo campo coperto, quello attualmente in condizioni maggiormente precarie, si comincerà a pensare anche al secondo. Anche in questo caso è prevista la sostituzione dell’attuale telone, usurato dal tempo, con uno nuovo di zecca così da offrire ai soci del circolo tennis e agli amanti della racchetta a Bagnolo nuovi, validi punti di riferimento per la pratica del lo sport preferito. Un “disegno” che, conti alla mano, verrà completato nel nuovo anno. Se comunque cominciassero ad arrivare i primi risarcimenti per i gravi danni subiti in occasione delle due trombe d’aria di agosto, il percorso delineato dall’Amministrazione Comunale subirebbe un’ulteriore, significativa accelerazione.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome