Basket, Brescia vince anche il derby con Cremona

0
Basket Brescia, foto da ufficio stampa

5.185 cuori in festa accolgono la quinta vittoria consecutiva della Germani , che conquista il nono successo in campionato mettendo con autorità le mani sul derby con la Vanoli Cremona, superata con il punteggio di 91-76. Una partita a due facce, quella della Leonessa, che fatica tremendamente nei primi 20′ di gara, concedendo agli avversari 51 punti a referto (64-28 la valutazione horror a favore degli ospiti), e domina nella ripresa, piazzando un parziale complessivo di 52-25 che annichilisce gli avversari e porta i biancoblu (di casa) in trionfo.

Se il piano partita prevedeva di iniziare la gara con il giusto approccio e di non lasciare giocate facili agli avversari, è evidente che qualcosa in casa Germani non ha funzionato per tutti i primi 20′ di gara. Complimenti a Cremona, capace di perforare la retina avversaria con grande continuità, ma una tiratina d’orecchie ai giocatori della Leonessa dopo i primi due quarti era quantomeno doverosa. Il gap di ‘soli’ 12 punti maturato alla fine del secondo quarto (51-39 a favore degli ospiti) è la nota più positiva di un primo tempo in cui i biancoblu restano a lungo spenti, senza energia, lasciando il pallino del gioco agli avversari.

Questa Germani, però, ha abituato tutti a combattere con il coltello tra i denti e il sentito derby con la Vanoli, giocato di fronte a un pubblico numeroso, caldo e colorato, non poteva fare eccezione. Si spiega anche così la metamorfosi avvenuta nell’intervallo, dopo il quale Brescia torna in campo con la faccia giusta, concentrata, tonica e vogliosa di rimettere in piedi la partita.

A Lansdowne (top scorer di serata con 20 punti), Abass (16) e compagni bastano 10′ per rimettersi in carreggiata e coronare il sorpasso proprio poco prima della sirena di fine terzo periodo. Poi nell’ultimo quarto la sinfonia è tutta della Germani: piano piano i biancoblu allungano le mani sulla partita, facendo sempre la cosa giusta al momento giusto: un attacco in contropiede o tramite esecuzione, un raddoppio in difesa (fondamentale soprattutto su un fenomeno come Happ, autentico mattatore della serata) o un rimbalzo da prendere con energia.

Alla fine il 91-76 finale è il giusto premio alla voglia della Leonessa, ma anche alla sua precisione e alla consapevolezza acquisita con il passare del tempo di poter fare le cose necessarie per arrivare al traguardo per primi. Un obiettivo impreziosito dalla prova di Luca Vitali, che con i suoi 10 assist arriva a occupare con grande autorità il secondo posto nella classifica degli assistman all-time della Serie A.

Se l’appetito vien mangiando, nonostante l’abbuffata di successi arrivati nel periodo natalizio domenica prossima la tavola sarà nuovamente apparecchiata per la sfida della 16/ma giornata di Serie A, che vedrà Brescia impegnata contro la S.Bernardo-Cinelandia Cantù. Quella di Desio sarà un’occasione d’oro per chiudere al meglio un anno che i tifosi della Leonessa faranno bene a ricordare a lungo.

“Avevo chiesto un certo tipo di atteggiamento per indirizzare la gara in certi binari e purtroppo le cose all’inizio non sono andate come avevo sperato – le parole di coach Vincenzo Esposito a fine partita -. Quando giochi di rincorsa, diventa tutto complicato, specie contro una squadra in fiducia. Dopo una partenza del genere, voglio fare i complimenti ai miei ragazzi, che hanno cambiato la gara giocando un ottimo terzo e quarto periodo”.

“Durante l’intervallo non ho dovuto parlare troppo – prosegue il coach casertano -. Ho chiesto ai miei di cambiare un paio di cose, giocando con più energia e di fare un certo tipo di scelta sui pick-n-roll, e loro hanno eseguito subito per riaprire la gara. Alla fine siamo stati bravi e lucidi a fare la cosa giusta nei momenti topici del match. Abbiamo fatto un secondo tempo importante a livello di energia, speriamo di imparare che quando siamo un po’ più stanchi o distratti del solito non dobbiamo metterci troppo tempo per rimetterci in carreggiata”.

GERMANI BASKET BRESCIA-VANOLI CREMONA 91-76 (20-29, 39-51, 67-66)

Germani Basket Brescia: Zerini 2 (1/1), Warner, Abass 18 (3/5, 2/3), Cain 13 (6/9), Vitali 11 (4/9, 1/2), Laquintana 7 (2/3, 1/3), Lansdowne 21 (7/13, 1/5), Naoni, Silins 3 (0/1, 1/2), Guariglia, Moss 9 (2/3, 1/1), Sacchetti 7 (1/1, 1/1). All: Esposito

Vanoli Cremona: Saunders 2 (0/4), Ariazzi, Marchetti, Sanguinetti 8 (1/1, 2/4), Ruzzier 2 (1/3, 0/4),  Sobin, Richardson 13 (1/3, 2/4),  De Vico 6 (1/1, 1/3), Happ 22 (9/12), Palmi 7 (1/1, 1/6), Akele 16 (6/7, 1/1). All: Sacchetti

Arbitri: Sahin, Quarta e Nicolini

Note: Tiri da 2: Brescia 26/45 (58%), Cremona 20/33 61%) | Tiri da 3: Brescia 8/17 (47%), Cremona 7/22 (32%) | Tiri liberi: Brescia 15/19 (79%), Cremona 15/17 (88%) | Rimbalzi: Brescia 36 (23 RD, 13 RO), Cremona 26 (19 RD, 7 RO)

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome