Penny Market di Desenzano, scatta il divieto di dimora per i lavoratori ribelli

0
Penny Market
Penny Market

Si è “concluso” con la notifica del divieto di dimora nei confronti di otto persone – ex dipendenti e rappresentanti del sindacato Si Cobas – il caso dei licenziamenti e delle seguenti proteste al polo logistico di Desenzano del Garda. A renderlo noto, con un comunicato stampa, è la .

Oggi, infatti, gli agenti del commissariato di Desenzano e la hanno eseguito il provvedimento emesso dal Gip. L’indagine – si legge nella nota ufficiale – “trae origine dal licenziamento di undici soci lavoratori della cooperativa Servizi Associati, tutti iscritti al sindacato Si Cobas, per calo di produttività attribuito dalla società ad un deliberato sabotaggio e al conseguente picchettaggio a singhiozzo promosso ed organizzato dai rappresentanti provinciali della citata organizzazione sindacale”.

Per impedire nuove azioni di “sabotaggio” e il blocco dei camion in transito, il giudice ha disposto il divieto di dimora a Desenzano per gli otto “in tale modo – continua la nota – precludendo ai manifestanti l’accesso al citato stabilimento e consentendo la prosecuzione dell’attività commerciale della società che, a causa dei blocchi, ha subito gravi perdite economiche paventando, nelle scorse settimane, la chiusura dello stabilimento”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome