Convinto di aver ucciso una 27enne dà fuoco all’appartamento e fugge

Il drammatico episodio ha avuto luogo a Carpenedolo dove un uomo di 60 anni di origini romene da qualche giorno ospitava una ragazza di 27 anni

2
Incendio - Vigili del fuoco - PH Fotolive a Filippo Venezia
Incendio - Vigili del fuoco - PH Fotolive a Filippo Venezia

Prima l’ha colpita “a morte” con un oggetto contundente, poi ha dato fuoco all’appartamento per distruggere ogni traccia.

Il drammatico episodio, di cui molti aspetti devono ancora essere chiariti, ha avuto luogo a Carpenedolo dove un uomo di 60 anni di origini romene da qualche giorno ospitava una ragazza di 27 anni.

Convinto di averla uccisa dopo una lite, l’uomo ha appiccato un rogo nell’appartamento e poi è fuggito. La ragazza, però, aveva solo perso i sensi ed è quindi stata risvegliata dal fumo.

Intanto anche i vicini di casa si sono accorti dell’incendio e hanno allertato i , che hanno domato le fiamme.

Dopo essersi messa in salvo, la 27enne ha dovuto spiegare tutta la storia ai , che dovranno ricostruire i fatti ma che subito si sono messi alla ricerca del 60enne.

La ragazza è stata poi accompagnata al pronto soccorso di Montichiari e in seguito è stata trasferita all’ospedale Civile.

Comments

comments

2 Commenti

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome