Regione Lombardia, ecco di cosa si parlerà martedì in consiglio

All’ordine del giorno il question time, sette mozioni e l’elezione del Garante per l’infanzia e l’adolescenza

0
Sede della Regione Lombardia, foto da Wikipedia

Il Presidente Alessandro Fermi ha convocato la seduta di Consiglio regionale per martedì 4 febbraio dalle ore 10 alle 19.

I lavori avranno inizio con lo svolgimento del question time che prevede interpellanze e interrogazioni a risposta immediata.

L’ordine del giorno prosegue con la discussione di sette mozioni sui seguenti argomenti: proposte sull’applicazione dell’accordo governativo che riguarda l’Assistente di studio Odontoiatrico (primo firmatario Claudia Carzeri, Forza Italia); situazione dei controlli dell’aria e degli impianti di smaltimento rifiuti, a seguito dell’incendio scoppiato presso l’inceneritore ACCAM di Busto Arsizio (VA) lo scorso 14 gennaio (primo firmatario Roberto Cenci, Movimento5Stelle); Dote Unica Lavoro e Garanzia Giovani (primo firmatario Samuele Astuti, PD); revisione della delibera di Giunta regionale sulle misure a favore delle persone con disabilità (primo firmatario , PD); diffusione delle biglietterie automatiche di Trenord su tutta le rete ferroviaria, comprese le stazioni periferiche (primo firmatario la Vice Presidente del Consiglio Francesca Brianza, ); servizio metropolitano a seguito del raddoppio della linea Ponte San Pietro-Bergamo-Montello (primo firmatario Niccolò Carretta, Lombardi Civici Europeisti); riforma della prescrizione (primo firmatario Gianluca Comazzi, Forza Italia).

È, infine, prevista l’elezione del Garante per l’Infanzia e l’adolescenza.

L’inizio della seduta sarà preceduto alle ore 10, sempre in Aula consiliare, dalla cerimonia in ricordo dei Servitori della Repubblica caduti nell’adempimento del dovere, che sarà introdotta dal Presidente Fermi.

Regione Lombardia, riconoscendo l’alto valore civile e morale dei caduti nell’adempimento del dovere, con la legge regionale n°10 del 2004 ha istituito una giornata per commemorare annualmente, in forma solenne, tutti i Servitori della Repubblica, vittime del terrorismo, della e di ogni altra forma di criminalità.

Oltre alle autorità civili e militari, saranno presenti alcuni familiari delle vittime e i rappresentanti dell’Associazione Vittime del Dovere.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome