Milleproroghe, leghisti bresciani all’attacco: il Governo non decide nulla

Lo dichiarano in una nota congiunta i deputati bresciani della Lega: Simona Bordonali, Giuseppe Donina, Paolo Formentini, Eva Lorenzoni, Raffaele Volpi

0
Assessore alla Protezione Civile di Regione Lombardia
Simona Bordonali

“Più che Milleproroghe, dovremmo chiamarlo decreto ‘Millepause’. Tra mille interruzioni e rinvii, in commissione abbiamo assistito al paradosso di opposizioni schiacciate dall’ostruzionismo di una maggioranza che non trova accordo su nulla. A tal punto da litigare con il suo stesso , rischiando di andare addirittura sotto nella votazione dell’emendamento dei renziani sulla prescrizione. Quando c’era da decidere, il o si è spaccato o ha deciso di non decidere. No, dunque, alla fiducia a questo capace solo di inserire nel decreto Milleproroghe tante misure microsettoriali invece di programmare interventi strutturali. C’è una crisi economica, iniziata a fine 2019 e che nel 2020 si aggraverà a causa degli effetti economici del Coronavirus, ma questo preferisce girarsi dall’altra parte. Il Paese e il popolo italiano hanno bisogno di persone capaci, in grado di affrontare i problemi e di risolverli: non di nasconderli sotto il tappeto”.

Lo dichiarano in una nota congiunta i deputati bresciani della : , , , , .

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome