Brescia, sabato il Movimento 5 Stelle chiama a raccolta gli iscritti per l’assemblea

L’incontro è fissato per le 20.30 nel teatro “Cadibona” di Villaggio Prealpino (via Colle di Cadibona, 5): sarà presente anche Vito Crimi

1
Vito Crimi, foto da Facebook
Vito Crimi, foto da Facebook

Per il MoVimento 5 Stelle bresciano  il cammino verso gli Stati Generali inizia ufficialmente nel fine settimana. Sabato 22 febbraio gli attivisti di tutta la provincia convergeranno su Brescia per dare vita a ull’assemblea plenaria: un momento di particolare importanza sia per gli attivisti sia per gli eletti, che dovranno definire i temi, gli obiettivi e le priorità da sottoporre e da discutere in una seconda assemblea regionale, prevista per il prossimo 15 marzo. L’assemblea plenaria regionale sarà il definitivo preludio agli Stati Generali lanciati alcuni mesi fa da Luigi Di Maio nel quadro di un ampio processo di riorganizzazione.

Oltre a Vito Crimi, capo politico reggente e vice Ministro dell’Interno, sono attesi il portavoce alla Camera dei Deputati , già Sottosegretario al Lavoro e alle Politiche sociali, e , ex deputato della Camera attualmente consigliere in Regione Lombardia. Con loro, i portavoce eletti nei Consigli comunali di Brescia, Concesio, Desenzano, Gardone Val Trompia, Lonato, ma anche i facilitatori regionali, gli attivisti dei gruppi locali, gli attivisti registrati su Rousseau e i semplici sostenitori e simpatizzanti.

L’incontro è fissato per le 20.30 nel teatro “Cadibona” di Villaggio Prealpino (via Colle di Cadibona, 5). Probabile la presenza di alcuni eurodeputati della Lombardia.

La serata offrirà inoltre l’occasione per un primo confronto interno sul tema del referendum del 29 marzo riguardante la riduzione del numero dei parlamentari, già votata dal Parlamento su iniziativa del MoVimento 5 Stelle.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Riforma che riduce la democrazia del paese. Invece di mantenere lo stesso numero e ridurre gli emolumenti, si taglia in democrazia. Altro punto dolente, fra i tanti che il movimento ha palesemente disatteso e deluso, la questione dell’8 per mille e i rapporti con il potere della chiesa. Invece di eliminare questo furto ai danni dei cittadini per mantenere il clero fan….ista, il sig. Di Maio si fa vedere con la statua di S. Gennaro…. Con che faccia volete incontrare la gente?

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome