⚠️ Coronavirus, tutte le fake news che stanno circolando nel bresciano | FACT CHECKING

Nelle scorse ore sono circolati - soprattutto a mezzo social - diverse notizie false, imprecise o poi corrette: cerchiamo di fare chiarezza

0
Fake news, foto generica da Pixabay

Diverse si stanno propagando per via telematica (e non solo) nel Bresciano, scatenando inutili paure con gravi danni per i luoghi interessati dalle falsità. Nelle scorse ore, infatti, sono circolati – soprattutto a mezzo social – diverse notizie false o imprecise. Contro le bufale l’associazione Codacons ha anche annunciato un esposto alla Procura della Repubblica “perchè si indaghi sui responsabili che hanno determinato ingiustificato allarme e conseguenti danni ai luoghi interessati”.

Di seguito le passiamo in rassegna ad una ad una per fare chiarezza.

+++ AGGIORNAMENTO IMPORTANTE DEL 4 MARZO 2020: IN ALCUNI COMUNI I CASI DI CORONAVIRUS SONO ARRIVATI SUCCESSIVAMENTE ALLA SCRITTURA DI QUESTO ARTICOLO (ERANO BUFALE, DUNQUE, E SONO DIVENTATE REALTA’ POI), PER RESTARE AGGIORNATI E VEDERE LA MAPPA DELLA DIFFUSIONE DEL VIRUS NEL BRESCIANO CLICCATE QUI +++

NOTIZIE SUL : SONO VERE O FALSE?

Coronavirus a Piancogno? FALSO

Nei giorni scorsi è comparso sui social uno screenshot falsificato che riportava un titolo di giornale indicante un caso di virus a Piancogno, in Valle Camonica. A Piancogno non si sono mai verificati casi.

Coronavirus a Montichiari? FALSO

Nessun caso di Coronaviurs all’ospedale di Montichiari, come chiarito dal sindaco.

Coronavirus, il paziente zero è bresciano? FALSO

“Coronavirus, il paziente zero ha origini bresciane!”, così titolava un finto articolo del Giornale di Brescia, che indicava come bresciano l’uomo – a oggi non identificato – che avrebbe dato il via all’epidemia nella zona rossa di Lodi. Ovviamente si trattava di una bufala ai danni del giornale.

Coronavirus alla Clinica Pederzoli di Peschiera? FALSO

Nella clinica si sono riscontrati due casi di influenza virale sospetta che, invece, si sono rivelati negativi al coronavirus. L’audio che è girato in questi giorni e circolato via Whatsapp, che parlava di ipotesi di positività, è dunque fasullo.

Coronavirus a Desenzano del Garda? FALSO

Nella bufala si diceva che la donna colpita da Coronavirus e ricoverata a Peschiera era di Desenzano, ma a Desenzano non ci sono mai stati casi di Coronavirus.

Coronavirus a Palazzolo? FALSO, MA…

Sui social stanno circolando notizie circa un presunto caso di Coronavirus alla Richiedei di Palazzolo. Sono false: come scritto da diversi giornali esisterebbe però una persona (che non risulta abbia mai contratto il Coronavirus) proveniente dalla zona rossa che è stata posta in isolamento per questo (notizia mai confermata, nè smentita). Di certo l’ospedale ha adottato misure straordinarie preventive per pazienti e familiari.

Coronanews a Manerbio? VERO E FALSO

Nei giorni scorsi era circolata notizia su un caso di Coronavirus a Manerbio. Ne hanno scritto quasi tutti i giornali bresciani nella loro versione on line (una tv aveva parlato addirittura di due casi). In realtà si è scoperto poi che si era trattato di un’imprecisione: pare che il 51enne di Piancogno (primo caso bresciano di Coronavirus) fosse passato dall’ospedale di Manerbio prima di arrivare al Civile. Anche il secondo caso bresciano, però, sarebbe collegato a Manerbio: la donna (bergamasca) vive a Cellatica, ma lavora nell’ospedale di quel Comune. Di certo non ci sono casi di Coronanews tra i residenti di Manerbio.

Coronavirus a Roncadelle? SOLO ALLARME

A Roncadelle non ci sono casi di Coronavirus, ma qualche giorno fa era scattato l’allarme. Tutto era partito dal cartello di un negozio cinese, che annunciava l’autoquarantena dei titolari appena tornati dalla Cina. Su segnalazione di una consigliera d’opposizione le autorità sanitarie hanno verificato il caso: il cartello era vero, ma gli autori non hanno mai contratto il virus.

Coronavirus, supermercati bresciani presi d’assalto? VERO

Diversi supermercati bresciani sono stati presi d’assalto e hanno esaurito le scorte di molti prodotti (in particolare l’Amuchina è finita quasi ovunque). Anche la Regione ha diramato un invito ad evitare la corsa all’approvvigionamento. Il fenomeno, però, non si è verificato in tutti i supermercati e, come ovvio, anche quelli “svuotati” hanno riempito prontamente gli scaffali con i prodotti che avevano in magazzino.

Coronanews a Concesio? FALSO

Nei giorni scorsi era circolata la fake news – attraverso un finto articolo del Corriere della Sera – di un caso di Coronavirus all’Auchan di Concesio. Si trattava di una bufala.

Coronanews a Sarezzo? FALSO

Idem come sopra: nell’articolo finto del Corriere si parlava anche di due casi a Sarezzo. Ma non si sono mai verificati.

Coronavirus a Pontevico? VERO

Risulta, come riportato da tutti, che al Civile sia ricoverato un 51enne di Pontevico.

Coronavirus a Cellatica? VERO

Risulta, come riportato da tutti, che al Civile sia ricoverata una 36enne di origine bergamasca che vive a Cellatica e lavora come medico a Manerbio.

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

INFORMAZIONI UTILI SUL CORONAVIRUS

MUSEI, CINEMA E SCUOLE CHIUSE: ECCO L’ORDINANZA

112 IN DIFFICOLTA’: NON CHIAMATE PER CHIEDERE INFORMAZIONI

CORONAVIRUS, LA REGIONE: NON PRENDETE D’ASSALTO I SUPERMERCATI

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome