Coronavirus, non aggiungiamo l’odio alla paura | di Andrea Tortelli*

E' da situazioni come queste che hanno preso le mosse le più grandi tragedie e le più grandi ingiustizie della storia umana

0
Andrea Tortelli, direttore di BsNews.it
Andrea Tortelli, direttore di BsNews.it

di * – Il sta tirando fuori il meglio di tutti noi. I più si stanno attenenedo scrupolosamente alle direttive del Governo, con grande senso di responsabilità e di sacrificio. Molti, nonostante la paura, stanno cercando di diffondere messaggi di speranza e tantissimi – anche nel Bresciano – si sono mobilitati per dare aiuto a chi è in difficoltà.

Vinceremo questa battaglia, che non è peggore di quelle che l’umanità e l’Italia hanno affrontato – e superato – negli ultimi secoli.

Ma questa tragica epidemia, purtroppo, sta mettendo in evidenza anche il peggio di noi. I social, infatti, in questi giorni sono diventati ancora di più la casa isolata dell’odio: il luogo, virtuale e reale, in cui la gente sfoga paure represse e rabbia sugli altri, incurante dell’educazione e perfino del rispetto delle leggi. Alcuni politici – per fortuna pochissimi e non i rappresentanti delle istituzioni – non stanno facendo di meglio, cercando come sciacalli di trasformare l’inquietudine dei morenti in un pasto. Ma tanti, troppi, si sono lanciati alla caccia dell’untore di turno (il runner, il cinese o l’americano di turno) e mi sembra di rileggere nei post di Facebook le pagine più inquietanti dei racconti sulla peste, quella vera, in cui si descrive con dovizia di particolari quanto in basso possa cadere un uomo nella sua miseria.

E’ importante – oggi più di ieri – che ciascuno faccia la sua parte. In un clima di tragedia (morti, tanti, troppi), di forte difficoltà per ospedali ed aziende, di incertezza rispetto al futuro e di doverosa privazione di libertà personali (che sono il cardine dell’Occidente), dovremmo tutti cercare di abbassare tutti i toni del confronto. Dovremmo evitare le polemiche che non servono a nessuno ed evitare di aggiungere odio a paura.

E’ da situazioni come queste e dalle crisi economiche che ne sono seguite, infatti, che hanno preso le mosse le più grandi tragedie e le più grandi ingiustizie della storia umana. Francamente mi spaventa, ma sono certo che supereremo anche questo. Per farlo, però, non possiamo aspettare un vaccino miracoloso: è necessario curare il malato. Che siamo tutti noi: nell’anima prima che nel corpo.

* Direttore BsNews

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, TUTTA LA LOMBARDIA E’ ZONA ROSSA FINO AL 3 APRILE: DIVIETI

🔴 CORONAVIRUS, CHI PUO’ CIRCOLARE E CHI NO IN LOMBARDIA

🔴 CORONAVIRUS, COSA RISCHIA CHI CIRCOLA SENZA VALIDI MOTIVI (PARERE DELL’AVVOCATO)

🔴 CORONAVIRUS, SCARICA IL NUOVO MODULO PER L’AUTOCERTIFICAZIONE

🔴 CORONAVIRUS: SCUOLE CHIUSE FINO AL 15 MARZO

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

🔴 112 IN DIFFICOLTA’: NON CHIAMATE PER CHIEDERE INFORMAZIONI

🔴 DICIAMO GRAZIE A MEDICI E INFERMIERI BRESCIANI

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Ultimo aggiornamento il 26 Maggio 2020 00:58

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome