🔴🔴🔴 Mascherine finite? Gli ospedali hanno già il metodo per riutilizzarle (e non lo sanno)

333
Mascherina contro il Coronavirus, foto Confindustria

Secondo le stime della Regione, agli ospedali lombardi servirebbero centinaia di migliaia al giorno. Ma non ce ne sono a sufficienza. Eppure un metodo per riutilizzarle esiste già: è semplice, alla portata di tutti e validato dalla comunità scientifica, oltre che dal ministero della Salute italiano e dagli omologhi francese e americano. E – secondo alcuni calcoli non ufficiali – con una normale sterilizzatrice a secco professionale e certificata per il controllo della temperatura si possono riattivare circa 2.500 ogni 24 ore di attività.

A seguito dell’articolo scritto su BsNews dall’esperto Giorgio Taglietti (ex responsabile del Servizio di prevenzione e protezione dell’allora Asl) – in cui si spiegavano ai lettori le pratiche corrette legate all’acquisto e all’utilizzo quotidiano delle mascherine contro il Coronavirus  – sono seguiti, infatti, diversi contatti tra Taglietti, il dottor Alessandro Schiavetta (medico ligure), la professoressa Marina Alloisio (dipartimento di Chimica Università di Genova) e il dottor Fabio Caocci di Genova sul tema della sterilizzazione dei facciali filtranti FFP2 e FFP3.

Dalle loro ricerche è emersa l’esistenza di un documento ufficiale di Assosistema Safety, l’associazione dei produttori di Dpi associata a Condindustria, che collabora con Protezione Civile e Istituto Superiore di Sanità. Nel testo, Assosistema – citando diverse fonti ufficiali – illustra nel dettaglio la procedura per la bonifica dei filtri antipolvere e dei facciali filtranti utilizzati durante le attività che comportano esposizione a Covid-19.

La procedura – va precisato – si riferisce esclusivamente a Facciali filtranti conformi alla Norma UNI EN 149:2001+A1:2009 (in cui rientrano le mascherine FFP2 e FFP3, in dotazione agli ospedali) o a Filtri antipolvere conformi alla Norma UNI EN 143:2007 e consente il riutilizzo delle mascherine monouso “due o alcune volte in funzioni delle situazioni contingenti”. I facciali filtranti, inoltre, devono essere integri (anche negli elastici) e senza tracce organiche visibili e – dopo la sterilizzazione – vanno riconsegnati al soggetto che li aveva utilizzati in precedenza.

La bonifica consiste nel collocare i dispositivi (anche più di uno, ma separati anche da fogli di carta per non farli entrrare in contatto tra loro) in un vano riscaldato a 70° (+ 3) per 30 minuti in aria secca. Una temperatura che consente di uccidere il virus (il si inattiva a 56 gradi) senza alterare la composizione chimica dei materiali che compongono le mascherine.

I forni a microonde – precisa Assindustria – non sono assolutamente efficaci e i forni professionali debbono essere utilizzati solo in modalità ventilata e non debbono essere presenti resistenze a vista accese, che potrebbero dar luogo a concentrazioni di calore radiante e picchi di temperatura capaci di danneggiare i dispositivi in trattamento.

La procedura, lo ricordiamo, è riservata al personale tecnico degli ospedali ed è altamente sconsigliata ai cittadini. Inoltre non è utilizzabile nei forni domestici (anche quelli con possibilità di regolare la gradazione esatta) perché il rischio è quello di alterare la composizione dei materiali e di rendere le mascherine dannose per la salute, oltre che completamente inefficaci.

Qualunque struttura sanitaria (ospedali, cliniche, Rsa e via dicendo) che – in questo momento di grave emergenza – si trova a dover lottare con la carenza di mascherine può contattare l’ingegner Taglietti all’indirizzo email: [email protected] per riceveree ulteriori infromazioni sul tema o per ricevere copia del documento.

+++ aggiornamento ore 15.44: la Regione Ligura ha dato l’ok alla procedura +++

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, TUTTA LA LOMBARDIA E’ ZONA ROSSA FINO AL 3 APRILE: DIVIETI

🔴 CORONAVIRUS, CHI PUO’ CIRCOLARE E CHI NO IN LOMBARDIA

🔴 CORONAVIRUS, COSA RISCHIA CHI CIRCOLA SENZA VALIDI MOTIVI (PARERE DELL’AVVOCATO)

🔴 CORONAVIRUS, SCARICA IL NUOVO MODULO PER L’AUTOCERTIFICAZIONE

🔴 CORONAVIRUS: SCUOLE CHIUSE FINO AL 15 MARZO

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

🔴 112 IN DIFFICOLTA’: NON CHIAMATE PER CHIEDERE INFORMAZIONI

🔴 DICIAMO GRAZIE A MEDICI E INFERMIERI BRESCIANI

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

8,99€
9,99
disponibile
6 nuovo da 8,99€
Ultimo aggiornamento il 6 Agosto 2020 16:08

Comments

comments

333 Commenti

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome