🔴 Report (Rai): relazione tra Coronavirus e allevamenti – Rolfi: balla colossale

E' polemica per il servizio sul Coronavirus mandato in onda nelle scorse ore dalla popolare trasmissione tv Report, in cui parla di possibili relazioni tra inquinamento, allevamenti animali e Coronavirus

2
Maiali
Maiali, foto generica

E’ polemica per il servizio sul mandato in onda nelle scorse ore dalla popolare trasmissione tv Report, in cui parla di possibili relazioni tra inquinamento, allevamenti animali e (POTETE TROVARE IL VIDEO INTEGRALE DELLA PUNTATA QUI).

“Se si guarda la mappa sulla densità di emissioni dell’ammoniaca in pianura padana – così la trasmissione annunciava la puntata sui social poche ore prima della messa in onda – si accorge che la parte con le più alte soglie corrisponde al triangolo tra Brescia, Mantova e Cremona, quello con il maggior numero di allevamenti intensivi d’Italia. Queste enormi quantità di ammonica sono prodotte dai liquami degli allevamenti che durante l’anno vengono prima stoccati e poi spansi nei terreni agricoli. Secondo l’Arpa esiste una correlazione tra gli spandimenti e l’aumento del Pm10 in pianura padana. Eppure la Regione Lombardia per tutto il mese di febbraio ha concesso per ben 7 volte l’autorizzazione agli spandimenti nella zona del bresciano anche se era in vigore il blocco invernale. E’ quello che è successo, guardando i dati dell’Arpa, è che nei giorni in cui sono stati autorizzati gli spandimenti ci sono stati diversi sforamenti dei limiti di Pm10 nella provincia di Brescia”.  E ancora: “Solo pochi giorni fa la Società italiana medicina ambientale ha pubblicato un position paper dove si ipotizza che il Pm10 abbia aiutato la diffusione del Corona Virus in Pianura Padana: il particolato avrebbe trasportato come un aeroplano le particelle del virus a decine di metri di distanza aumentando i contagi. Lo studio della Sima cita proprio il caso bresciano, la zona in cui abbiamo girato tutto il mese di febbraio, mentre erano all’opera gli spandimenti di liquami e mette in correlazione il numero degli sforamenti di Pm10 con l’aumento della diffusione del Covid 19 nella popolazione”.

Parole che hanno fatto andare su tutte le furie l’assessore lombardo all’Agricoltura : “Questa sera – ha ribattuto – andrà in onda su Report un servizio in cui si metteranno in correlazione diretta agricoltura in pianura Padana e diffusione del coronavirus. Una BALLA COLOSSALE, degna della peggiore disinformazione. Per i geni di RaiTre quindi New York (uno dei focolai più grandi di Covid19 a livello mondiale) dovrebbe essere la capitale internazionale degli allevamenti di bovini? Incredibile. Sarà fatta anche la solita, strumentale correlazione tra zootecnia e inquinamento senza raccontare i progressi in termini di innovazione e sostenibilità ambientale in campo agricolo. La solita versione ideologica, utile solo a screditare un settore portabandiera del Made in Italy a tutto vantaggio delle multinazionali e dei competitor stranieri”.

Rolfi, quindi, aggiungeva: “Ci sarà anche una mia intervista che spero non venga tagliata e montata a piacimento. Attendiamo di vedere il servizio, dopo di che la Regione Lombardia farà tutto quanto possibile per difendere le proprie aziende agricole dalle balle diffuse dalla TV di Stato”.

E dopo la messa in onda la polemica è diventata ancora più dura.

“Sapevo che sarebbe successo – ha scritto dopo la trasmissione Rolfi pubblicando il videeo integrale dell’intervista, che vedete qui sotto –  Stasera è andata in onda parte dell’intervista che ho rilasciato a Report alcune settimane fa. Ovviamente è stata smontata e rimontata ad arte per screditarmi, in nome di un giornalismo ideologico che non racconta la verità per quella che è ma per come la vuole rappresentare. SIA CHIARO, rivendico la mia posizione: l’agricoltura e la zootecnia non sono fonte primaria di inquinamento. Anzi, sono parte della soluzione al problema, grazie ai passi da gigante fatti in questi anni in termini di sostenibilità ambientale e innovazione. Ho portato numeri, studi, riflessioni, argomentazioni scientifiche. Tutto completamente tagliato ed escluso dal servizio. E allora vi pubblico la versione integrale, in modo tale che possiate giudicare voi. Buona serata!
P.S. Mai avrei pensato che si potesse arrivare a collegare agricoltura e diffusione del coronavirus. Avevamo ragione: il canone va ABOLITO!”.

BSNEWS BRESCIA TV: GUARDA LA NOSTRA VIDEO-INTERVISTA ALL’ASSESSORE REGIONALE ALL’AGRICOLTURA FABIO ROLFI

CORONAVIRUS, CHIEDIAMO TAMPONI PER TUTTI PER FERMARE IL CONTAGIO! FIRMATE LA NOSTRA PETIZIONE

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, TUTTA LA LOMBARDIA E’ ZONA ROSSA FINO AL 3 APRILE: DIVIETI E NUOVI DIVIETI DEL 20 MARZOLA PROROGA FINO AL 13 APRILE DECISA DAL GOVERNO

🔴 CORONAVIRUS, CHI PUO’ CIRCOLARE E CHI NO IN LOMBARDIA

🔴 CORONAVIRUS, SCARICA IL NUOVO MODULO PER L’AUTOCERTIFICAZIONE (VERSIONE 4)

🔴 CORONAVIRUS: SCUOLE CHIUSE FINO AL 15 MARZO

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

🔴 CORONAVIRUS, I DATI DEI MORTI BRESCIANI GIORNO PER GIORNO

🔴 CORONAVIRUS: IDENTIKIT DEI SOGGETTI A RISCHIO (FONTE ISS)

🔴 DICIAMO GRAZIE A MEDICI E INFERMIERI BRESCIANI

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

21,40€
disponibile
5 nuovo da 12,99€
Ultimo aggiornamento il 5 Agosto 2020 15:31

 

 

Comments

comments

2 Commenti

  1. Non ho sentito Rolfi parlare in dettaglio di PM2,5 e collegamento a sversamento liquami (problema atavico irrisolto della bassa bresciana) nonchè soprattutto a trend di colture intensive zootecniche: basta leggere qua e là per capire che le cose non stanno proprio come si vorrebbe…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome