Buca sulla Statale 42, il Codacons presenta un esposto

La buca è situata a qualche metro di distanza dalla galleria di Nadro di Ceto in direzione Breno

0
Ha fatto strage di pneumatici la buca sulla Sp19 - www.bsnews.it
Ha fatto strage di pneumatici la buca sulla Sp19 - www.bsnews.it

Continua a far parlare di sé la Strada Statale 42 del sulla quale da oltre due anni è presente una buca che – secondo riportato da – fa strage di pneumatici, cerchioni e ammortizzatori provocando così numerosi danni alle automobili.

La buca è situata a qualche metro di distanza dalla galleria di Nadro di Ceto in direzione Breno. Tante proteste, tante segnalazioni ma nessun intervento e al momento l’unica cosa comparsa è il cartello che indica “strada deformata”. Ed è anche per questo che il ha annunciato con un comunicato stampa un esposto alla Procura della Repubblica di Brescia.

CHE FARE SE SI SUBISCE UN INCIDENTE A CAUSA DI UNA BUCA

Nel comunicato il Codacons fornisce alcune regole comportamentali da seguire in caso di insidia stradale, al fine di potersi rivalere nei confronti dell’ente competente:

1 La prova del fatto: quando ci si imbatte in una fossa stradale è opportuno procurarsi delle prove mediante fotografie scattate con il cellulare o il verbale della polizia municipale o stradale oppure un testimone.

2 La prova del danno: il momento successivo è la dimostrazione del danno subìto dal mezzo o dalla nostra stessa persona. Se, nel primo caso, la fattura del gommista, del batti lamiera o dell’elettrauto è più che sufficiente a garantire la prova del danno, per chi invece ha riportato contusioni o altre lesioni fisiche solo il certificato di Pronto Soccorso può dare quel margine di certezza per poter poi rivendicare il risarcimento.

3 L’insidia e l’onere della prova: la prima cosa da sapere è che la responsabilità della pubblica amministrazione si presume, salvo che quest’ultima dimostri che l’evento si è verificato per un caso fortuito, ossia per un fatto imprevedibile e inevitabile. Il caso fortuito, però, potrebbe consistere nel comportamento dello stesso conducente che, andando per esempio veloce con l’auto o, comunque, oltre i limiti stabiliti dal codice o dalle concrete condizioni della strada, abbia agevolato egli stesso il rischio del danno.

Seguendo questi piccoli accorgimenti – si legge nella nota – il conducente ha sempre diritto al risarcimento del danno.

CORONAVIRUS, CHIEDIAMO TAMPONI PER TUTTI PER FERMARE IL CONTAGIO! FIRMATE LA NOSTRA PETIZIONE

▶️ https://www.change.org/coronavirus-tamponi-per-tutti

Ultimo aggiornamento il 31 Luglio 2020 20:15

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

🔴 CORONAVIRUS: IDENTIKIT DEI SOGGETTI A RISCHIO (FONTE ISS)

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

24,90€
29,99
non disponibile
2 nuovo da 24,90€
Amazon.it
Spedizione gratuita
228,00€
239,00
disponibile
1 nuovo da 228,00€
Ultimo aggiornamento il 31 Luglio 2020 20:15

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome