🟢🟢🟢 Anche l’Ordine dice sì: il bresciano Stefano Pietta è un giornalista

Nel 2013 Pietta ha creato SteRadioDj, webradio dotata di regolare licenza Siae e Scf: ogni giorno, h24, trasmette musica, approfondimenti sul tema della disabilità e interviste a personaggi noti, in particolare cantanti

1
Stefano Pietta, fondatore di SteRadioDjStefano Pietta, fondatore di SteRadioDj
Stefano Pietta, fondatore di SteRadioDj

(a.t.) Stefano Pietta ha 36 anni e vive a Manerbio, in provincia di Brescia. Da sempre è un grande appassionato di giornalismo e del mondo dei media.

Stefano ha un lavoro “normale” (si occupa di inserimento dati per un’azienda bresciana), ma da anni – nel suo tempo libero – fa il “mestiere” di molti giornalisti lombardi e italiani. Con un’abilità in più, perché lavora dalla carrozzina a cui lo ha costretto dalla nascita la tetraparesi spastica. Nel 2013 Pietta ha creato SteRadioDj (www.steradiodj.it), webradio dotata di regolare licenza Siae e Scf: ogni giorno, h24, trasmette musica, approfondimenti sul tema della disabilità e interviste a personaggi noti, in particolare cantanti. Dai suoi microfoni sono passati nomi del calibro di Jovanotti, Francesco De Gregori, Ligabue, Gianna Nannini, Malika Ayane e Max Pezzali, che Pietta ha avuto modo di incontrare personalmente durante i loro concerti.

Stefano, insomma, è da tempo un giornalista di fatto. Con un sogno: iscriversi all’Ordine e vedere riconosciuto anche formalmente il suo lavoro.

Ma questa ipotesi si è sempre scontrata con il fatto che l’iter ordinario per avere il “tesserino” prevede collaborazioni retribuite per una testata registrata. Il quotidiano BsNews (notizie di Brescia e provincia) e la community on line Giornalisti italiani su Facebook (la più grande comunità social italiana, con oltre 20.000 iscritti), per questo, hanno segnalato il caso di Stefano all’ della Lombardia, al presidente Alessandro Galimberti e al suo portavoce Paolo Pozzi, che da subito hanno mostrato grandissima attenzione e sensibilità.

Il primo ottobre, il consiglio dell’Ordine dei giornalisti ha deliberato all’unanimità che Pietta è un giornalista. La consegna della tessera sarebbe dovuta avvenire nell’assemblea del 31 ottobre: rinviata in queste ore a causa del Coronavirus. Ma quella è una questione di forma. La sostanza è che Stefano ha avuto quanto si merita.

“Il nostro – spiega Galimberti a BsNews – è un gesto di affetto e di vicinanza a Stefano e a tutti i valori di cui è portatore nella sua attività. Il suo entusiasmo, la sua battaglia quotidiana per la vita e per i diritti meritano attenzione da parte di tutti. Anche da parte nostra. Per questo abbiamo deciso di consegnargli la tessera di giornalista pubblicista ad honorem. Stefano – aggiunge il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia – è portatore di valori che dovrebbero guidare l’attività di ogni giornalista: siamo felici, anzi: onorati, di averlo tra noi”.

La redazione di BsNews.it fa i migliori auguri a Stefano Pietta, affinché continui la sua attività nell’interesse della collettività, come ha sempre fatto fino a oggi.

Complimenti, collega.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome