A Remedello i senza-casa trovano rifugio negli attici sequestrati al boss

I due attici, situati in una palazzina di via Paolo VI, erano stati acquistati in passato per riciclare denaro frutto di attività criminali

0
Direzione Antimafia

Si è finalmente concluso l’iter con il quale il comune di Remedello, grazie a una delibera della Giunta comunale, ha potuto inserire due immobili nel proprio patrimonio.

Non si tratta però di due immobili qualsiasi, bensì di due attici del valore stimato (per difetto) di circa 250 mila, che erano stati sequestrati a un boss dalle ‘ndrangheta. I due appartamenti, situati in una palazzina di via Paolo VI, erano stati acquistati per riciclare denaro frutto di attività criminali. Ora – grazie alla legge e alla conclusione dell’iter burocratico – il comune di Remedello potrà destinare gli immobili ai poveri, per fronteggiare l’emergenza abitativa sul territorio.

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Ultimo aggiornamento il 12 Aprile 2021 11:01

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome