Brescia, scuole chiuse: venerdì 26 studenti in piazza contro la Dad

L’appuntamento è per venerdì 26 marzo alle 16.00 in Piazza Vittoria per chiedere con forza la riapertura in sicurezza delle scuole

0
Coronavirus a scuola, foto da Pixabay
Coronavirus a scuola, foto da Pixabay

Studenti, ma anche genitori, docenti ed educatori, scenderanno in piazza a Brescia domani, venerdì 26 marzo, per protestare contro la chiusura delle scuole e chiedere una tempestiva riapertura in sicurezza degli istituti scolastici.

Priorità alla Brescia, l’Unione degli studenti e oltre dieci realtà cittadine che si occupano di scuola e di cultura aderiranno infatti alla manifestazione nazionale e si ritroveranno in Piazza Vittoria alle 16 per chiedere il rientro a scuola.

Da troppo tempo – sostiene chi parteciperà alla manifestazione – le scuole sono chiuse: una scelta che sta pesando solo sugli studenti e sulle loro famiglie, alle prese con crescenti problemi di ritardi nella e di disagio psicofisico.

«I dati disponibili – si legge in una nota inviata dai promotori della protesta sul territorio bresciano – confermano che lo stare in classe non spinge la curva della pandemia, visto che il tasso di positività tra i ragazzi/e è inferiore all’1% dei tamponi (Cfr. la recentissima ricerca su 7,3 milioni di studenti/esse e 700.000 insegnanti Sara Gandini – pubblicata sul Corriere della Sera)». La protesta punta a sottolineare che la «didattica a distanza è una didattica di emergenza e non può sostituirsi alla tridimensionalità dell’azione educativa e alla lunga incentiva l’abbandono scolastico, soprattutto all’interno delle famiglie più fragili».

Inoltre i manifestanti chiedono un piano di investimenti a sostegno della scuola per protocolli sanitari chiari, per il potenziamento del trasporto pubblico finalizzato alla mobilità degli studenti, per interventi di edilizia scolastica, per assunzioni di personale docente.

«Il malessere è diffuso e la situazione di difficile gestione – commentano i genitori e gli insegnanti che aderiscono a Priorità alla scuola -; a Brescia le scuole sono state chiuse dalla Regione senza alcun preavviso e senza che questo abbia influenzato positivamente l’andamento dei contagi. I bambini e i ragazzi sono allo stremo e nonostante gli sforzi di tanti insegnanti, portare avanti l’attività didattica a distanza risulta inefficace sul lungo periodo. Per non parlare della fascia nidi e materne, privata di qualsiasi contatto con l’esterno».

Durante la manifestazione di venerdì interverranno tutti i promotori dell’iniziativa, a testimonianza che la scuola è un bene comune. Agli interventi si alterneranno inoltre performance teatrali in collaborazione con il gruppo Presidio di Cultura Partecipata. La manifestazione si svolgerà in maniera statica, nel pieno rispetto delle normative anticovid.

Promuovono e aderiscono all’iniziativa: Unione degli Studenti Brescia, Priorità alla Scuola Brescia, Comitato Docenti Precari, Coordinamento presidenti di consiglio di istituto Brescia, Cobas scuola Brescia, Kollettivo Studenti in Lotta, BULLS Lavoratori dello Spettacolo Brescia, Presidio Cultura Partecipata, Non sta andando tutto bene, Basta Veleni, Medicina Democratica, Fridays For Future, Forum Mentale Marco Cavallo.

 

CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Ultimo aggiornamento il 12 Aprile 2021 12:01

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome