“Per Pasqua e per Natale nessuno lascia il suo casale” | 🟢 BRESCIA VISTA DALLA PSICOLOGA

Anche per questa  Pasqua 2021 nessuno potrà lasciare il casale, perché la pandemia è ancora molto, troppo, aggressiva. Ma questo non significa che non si possa vivere con spirito pasquale la festa, perché il Covid 19 non ferma né le festività né le feste: quelle arrivano, virus o non virus

0
Doriana Galderisi, opinionista BsNews

Per Pasqua e per Natale nessuno lascia il suo casale.
Quando mai un proverbio italiano fu più profetico!

di Doriana Galdrisi* – “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi”, recita il proverbio più noto ma che questa volta non può essere citato, lasciando il passo invece ad un altro detto, meno famoso ma pur sempre popolare (e quando mai più profetico!?!): “per Pasqua e per Natale nessuno lascia il suo casale”.

Anche per questa  Pasqua 2021 nessuno potrà lasciare il casale, perché la pandemia è ancora molto, troppo, aggressiva. Ma questo non significa che non si possa vivere con spirito pasquale la festa, perché il Covid 19 non ferma né le festività né le feste: quelle arrivano, virus o non virus.

Il calendario è un punto fermo, con le sue ricorrenze che, oggi, ci  appaiono come boe alle quali aggrapparci in questa situazione liquida in cui siamo precipitati e in cui, dopo un anno, stiamo imparando a barcamenarci.

La festa di  Pasqua è giunta, anche a livello psicologico, ci ha trovati: da sempre accogliamo questo ritorno come l’inizio di una stagione nuova e colorata, con i peschi, i mandorli, le magnolie in fiore e i prati costellati di margherite, viole e mammole. È un arcobaleno la festa di Pasqua, porta con sè la voglia di rinnovamento, che si manifesta anche a livello esteriore: è il momento del vestito nuovo, delle pulizie pasquali e di primavera, appunto, del cambiamento per farsi trovare in ordine e, appunto, con il vestito della festa.

La Pasqua in ciascuno di noi evoca gioiosi ricordi personali: a me accade di ripensare alla vetrina del di mia nonna, che veniva allestita a nuovo in questa occasione, così come il mio pensiero ritorna alle uova, tradizione che è ancora molto diffusa.

Le uova di cioccolata per me bambina, ma anche per tutti i bimbi di oggi, rappresentano il senso dell’attesa felice per il desiderio di vedere la sorpresa che non vediamo l’ora di scoprire nei giorni precedenti alla domenica pasquale. Infatti, a differenza dei regali di Natale che compaiono all’improvviso la notte del 24 dicembre, le uova fanno bella mostra di sé già giorni prima, sono esposte e non nascoste, aumentando le aspettative per ciò che contengono più che per il dolce in sé.

Ma la Pasqua è in primis una festa religiosa e non una festività civile; le ricorrenze civili servono per creare e rafforzare il senso di appartenenza ad una società, ad una cultura, mentre la festa religiosa è un appuntamento intimo, legato al vissuto profondo e personale di ognuno di noi.

È una festa che ha il suo rituale religioso, quindi una struttura che, nel suo essere ripetitivo, ricorrente, tradizionale, crea ordine nella nostra mente, la quale nelle conferme trova riposo e calma. Questa Pasqua in pandemia è dunque importante: è un’occasione per trovare appigli di speranza, per non lasciarci affogare dall’ondata che ci ha travolto.

Ecco quindi che, nonostante le restrizioni e le limitazioni alle visite ad amici e parenti, la Pasqua bresciana vede confermati i rituali cristiani: le messe solenni ci sono, anche se con partecipazione ridotta in presenza (ma ampliata grazie alle dirette tv, e social) ma pur sempre alla presenza della massima autorità cattolica cittadina, ovvero vescovo; confermata anche la processione del mercoledì santo, con la Via Crucis Cittadina ma senza concorso di popolo.

Grazie a questi rituali la nostra mente recupera i riti, le “routine per eccellenza”, e, in tal modo, conquista strumenti per contrastare l’azione della pandemia, la quale cerca di indebolire la nostra psiche, di disorientarla, di renderla apatica, pessimista, delusa, stanca.

Il messaggio religioso della Pasqua invece ci aiuta: non dimentichiamo che per l’ebraismo la  Pasqua significa “passare oltre”, mentre per il cristianesimo si tratta della resurrezione di Cristo, quindi una grande celebrazione della vita.

Nonostante le sofferenze che derivano dalla pandemia, cerchiamo quindi di vivere questa  Pasqua 2021 con un senso di rinnovamento, di voglia di nuova vita, guardando con serenità all’insegnamento che ci viene da questo anno di Covid: un’esperienza che ci sta obbligando a ripensarci, a ri-progettarci, a rivestire la nostra identità con un vestito nuovo, ad accogliere questa situazione di liquida incertezza rinunciando al vano tentativo di negarla o respingerla, bensì adattandoci imparando non solo a stare a galla, ma addirittura nuotare con forza e piacere. Non mi resta che porgere a tutti voi, gentili lettrici e lettori di Bsnews, i miei più cari auguri di buona Pasqua. Ci ritroveremo tra 15 giorni.

CHI E’ DORIANA GALDERISI?

Doriana Galderisi è padovana d’origine e bresciana d’adozione: lavora nel campo della psicologia da più di 27 anni con uno studio in via Foscolo, a Brescia. Esperta in: Psicologia e Psicopatologia del Comportamento Sessuale Tipico e Atipico, Psicologia Criminale Investigativa Forense, Psicologia Giuridica, Psicologia Scolastica, Psicologia dell’Età Evolutiva, Neuropsicologia. E’ inoltre autorizzata dall’ASL di Brescia per certificazioni DSA (Disturbi specifici di Apprendimento). E’ iscritta all’Albo dei CTU, all’Albo dei Periti presso il Tribunale Ordinario di Brescia e all’Albo Esperti in Sessuologia Tipica e Atipica Centro “il Ponte” Giunti-Firenze.

LEGGI TUTTE LE PUNTATE DELLA RUBRICA DI DORIANA GALDERISI CLICCANDO SU QUESTO LINK

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

7,99€
11,31€
disponibile
7 new from 7,99€
Ultimo aggiornamento il 7 Aprile 2021 08:53

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome