Nuovo piano cave, Confindustria plaude alla Provincia: adozione positiva, ora tocca alla Regione

Il Piano provinciale cave varato - tra mille polemiche e con l'astensione decisiva dell'opposizione di centrodestra - ha suscitato forti critiche all'interno della maggioranza e del Pd... Ma gli operatori del settore si dicono soddisfatti

0
La sede di Aib/Confindustria, foto d'archivio

Il Piano provinciale cave varato – tra mille polemiche e con l’astensione decisiva dell’opposizione di centrodestra – ha suscitato forti critiche all’interno della maggioranza e del Pd (qui la presa di posizione di Girelli, qui quella di 11 circoli), dove c’è anche chi ha parlato esplicitamente di un documento che piace soltanto ai cavatori. Di certo gli operatori del settore sono soddisfatti (secondo alcune stime, i nuovi volumi approvati con il nuovo piano cave muovono un giro d’affari diretto di circa 500 milioni di euro) e a confermarlo è anche il comunicato inviato oggi da Confindustria Brescia, che riportiamo integralmente.

PIANO CAVE, IL COMUNICATO DI AIB

CORRADO GATTI (PRESIDENTE INDUSTRIE ESTRATTIVE, MATERIALI DA COSTRUZIONE, LEGNO DI CONFINDUSTRIA BRESCIA) “Positiva l’adozione del nuovo Piano Cave da parte della Provincia di Brescia, ora si proceda all’approvazione definitiva in Consiglio Regionale”

A seguito dell’adozione del nuovo Piano Cave – che definisce i quantitativi di sabbia e ghiaia che potranno essere cavati nei prossimi 10 anni all’interno del territorio bresciano, insieme ai relativi criteri localizzativi e gestionali – riportiamo le dichiarazioni di Corrado Gatti, Presidente del Settore Industrie Estrattive, Materiali da Costruzione, Legno di Confindustria Brescia, a nome del Consiglio di Settore.

“Come Confindustria Brescia e come Settore, giudichiamo positiva l’adozione del nuovo Piano Cave da parte della Provincia di Brescia, che ringraziamo per gli sforzi profusi sia a livello politico che di uffici competenti. Attendiamo ora che si proceda in tempi rapidi all’approvazione definitiva dello stesso all’interno del Consiglio Regionale – spiega Gatti –. Siamo consapevoli che questo Piano rappresenti il migliore punto di equilibrio possibile dopo un lungo iter durato 6 anni, nonostante le significative riduzioni del numero degli Ambiti Estrattivi Territoriali (ATE), che passano da 53 a 39, ma anche del fabbisogno complessivo, stimato dall’Università degli Studi di Brescia in 51,8 milioni di metri cubi (di cui 9,2 milioni di metri cubi provenienti da fonti alternative), contro i 70 del precedente Piano.”

“Il nuovo documento rappresenta quindi il risultato di una complessa mediazione tra le richieste del mondo imprenditoriale, unite alla volontà di far definitivamente ripartire il Paese grazie ai fondi del PNRR, e l’attenzione imprescindibile agli aspetti ambientali e del territorio – prosegue Gatti –; inoltre, questi materiali serviranno a dare una risposta alle necessità del mondo edilizio e avranno una ricaduta concreta in opere e infrastrutture centrali per la nostra Provincia, come l’Autostrada della Valtrompia, l’Alta Velocità ferroviaria, la variante alla S.S. 237 “Idro – Vestone”  e l’ampliamento della SP19.”

“Per quanto riguarda infine il fabbisogno totale, 9,2 milioni di metri cubi sui 51,8 totali andranno recuperati, secondo il nuovo Piano, da fonti alternative – chiude il Presidente del Settore Industrie Estrattive, Materiali da Costruzione, Legno di Confindustria Brescia –: reputiamo questa stima decisamente ambiziosa, anche in considerazione delle attuali normative tecniche esistenti, ma anche della ancora diffusa diffidenza nell’impiego di detti materiali da parte delle stesse pubbliche amministrazioni locali. L’obiettivo può essere raggiunto solo insieme: per le imprese che rappresento posso sin d’ora garantire il massimo impegno.”


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

4,40€
13,90€
disponibile
7 new from 4,40€
as of 23 Luglio 2021 12:23
11,99€
12,59€
disponibile
12 new from 9,08€
1 used from 32,09€
as of 23 Luglio 2021 12:23
13,83€
disponibile
23 new from 10,83€
as of 23 Luglio 2021 12:23
6,99€
10,49€
disponibile
8 new from 4,99€
as of 23 Luglio 2021 12:23
20,99€
22,31€
disponibile
18 new from 20,99€
13 used from 6,99€
as of 23 Luglio 2021 12:23
9,99€
13,90€
disponibile
10 new from 9,99€
as of 23 Luglio 2021 12:23
14,05€
disponibile
14 new from 7,02€
as of 23 Luglio 2021 12:23
4,59€
7,48€
disponibile
6 new from 4,59€
as of 23 Luglio 2021 12:23
9,40€
12,99€
disponibile
2 new from 3,70€
as of 23 Luglio 2021 12:23
8,19€
disponibile
34 new from 2,78€
as of 23 Luglio 2021 12:23
11,89€
disponibile
15 new from 10,80€
1 used from 9,50€
as of 23 Luglio 2021 12:23
Ultimo aggiornamento il 23 Luglio 2021 12:23

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome