Le scaloppine e i condimenti

Le scaloppine nascono al nord Italia, ma ad oggi vengono preparate in tutto il Paese con diversi condimenti che variano da regione a regione. Il nome della scaloppina, invece, ha origine dalla parola francese “escalope” che significa fettina di carne.

0
foto generica da Pixabay

Le scaloppine nascono al nord Italia, ma ad oggi vengono preparate in tutto il Paese con diversi condimenti che variano da regione a regione. Il nome della scaloppina, invece, ha origine dalla parola francese “escalope” che significa fettina di carne.

Il piatto viene preparato con carne di bovino, di vitello o di manzo; molto più raramente viene usata invece la carne di maiale. Indipendentemente dalla tipologia di carne utilizzata, la scaloppina, viene insaporita durante la cottura con vari ingredienti.

Per ottenere una pietanza raffinata viene consigliato il taglio di noce o la fesa di vitello ma per un piatto più rustico va bene anche il magatello di vitello o di vitellone. Le fettine vengono battute, con il batticarne, per renderle più morbide.

Vengono poi infarinate e messe a rosolare nel burro e sfumate con del vino. Le misure ideali della scaloppina sono una fettina che pesa dai 30 ai 50 grammi ed è spessa massimo 1 centimetro.

Le varianti e le calorie delle scaloppine

Esistono numerose tipologie e varianti per la ricetta delle scaloppine ma una delle più conosciute è sicuramente la ricetta per delle scaloppine al limone cremose. Ma si possono fare anche al marsala, al vino bianco e all’aceto balsamico.

Questa carne può anche essere preparata alla pizzaiola, ma anche condita con dei funghi, o salsiccia e pancetta. Sono ottime anche le scaloppine alla senape, al gorgonzola, agli asparagi ma anche con zucchine e menta.

La carne della scaloppina è molto versatile e per questo è possibile fare diversi accostamenti che possono essere semplici o più ricercati e sofisticati. Insomma con questa carne e questo metodo di cottura si possono fare davvero tantissime varianti, utilizzando le spezie e le pietanze più disparate.

Ricetta della scaloppina al vino

Preparare le scaloppine è davvero molto semplice, infatti, sia le ricette che i tempi di preparazione sono solitamente facili e veloci.

Per preparare una scaloppina serviranno:

  • 50 g di burro
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 100 ml di brodo di carne
  • 1 limone
  • 100 ml di vino bianco secco
  • sale
  • 40 g di farina tipo 00
  • 500 g di vitello

La prima cosa da fare per la preparazione è quella di battere la carne e incidere i lati, per evitare che la fettina si arricci visto lo spessore. Infarinare la carne da entrambi i lati. Mettere a sciogliere il burro in una padella, preferibilmente, antiaderente.

Una volta che il burro sarà sciolto mettere a rosolare le scaloppine girandole di tanto in tanto. Una volta che entrambi i lati della carne saranno rosolati, riporle in un piatto e tenerle calde.

Nella stessa padella dove si è cotta la carne, andrà messo il vino che bisognerà far evaporare per eliminare la parte alcolica. Aggiungere poi il brodo di carne, il succo di limone e anche il prezzemolo e un po’ di farina per ottenere una salsa consistente.

Aggiungere la salsa ottenuta alle scaloppine che saranno pronte ad essere divorate in un solo boccone, sia dai grandi che dai più piccoli. Un piatto facile e veloce che può essere fatto in qualsiasi periodo dell’anno.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome