🔴 Vaiolo delle scimmie: primo caso di contagio nel Bresciano

Il caso - l'undicesimo in Lombardia  - è stato diagnosticato da un ospedale di Verona. Poi l'uomo è stato affidato ad Ats Brescia. Le condizioni del malato non sono gravi.

0
Analisi di laboratorio, foto da Pixabay

Primo caso di contagio da vaiolo delle scimmie, ieri, nel Bresciano. Da mercoledì, infatti, un uomo residente nella nostra provincia si trova in isolamento domiciliare dopo che le analisi hanno confermato la malattia.

Il caso – l’undicesimo in Lombardia  – è stato diagnosticato da un ospedale di Verona. Poi l’uomo è stato affidato ad Ats Brescia. Ma le condizioni del malato non sono gravi.

Il virus sarebbe dello stesso ceppo isolato in altri stati europei, originario dell’Africa occidentale e tipico di alcune specie di roditori. Nel tempo è avvenuto il cosiddetto salto di specie ed è arrivato anche a uomini e scimmie (da qui viene il nome comune), manifestandosi con bolle su tutto il corpo. Non si tratta comunque di una malattia grave: quasi mai l’esito è mortale.

Il primo caso di vaiolo delle scimmie in Lombardia risale solo a una settimana fa e le autorità si erano affrettate a smentirlo.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 26 Giugno 2022 01:09

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome