Cimitero di Mompiano, il Comune pronto a offrire una nuova collocazione ai parenti dei defunti

Nei prossimi giorni, i familiari saranno convocati negli uffici competenti per scegliere la nuova collocazione, operazione che non avrà alcun costo per i congiunti.

0
Cimitero di Mompiano, foto da Google Street View

Il Settore cimiteri del Comune di Brescia – secondo quanto informa una nota – ha iniziato a contattare telefonicamente le famiglie dei defunti le cui tombe sono state coinvolte “nell’episodio di autocombustione o cortocircuito, le ipotesi sono al vaglio delle autorità competenti”, verificatosi l’altra notte al cimitero di Mompiano, coinvolgendo le pareti 4 e 5 e gli ossari della parete 2B, situati nella parte nuova.

Mentre le indagini sono in corso per stabilire l’esatta dinamica dei fatti e le cause, continua il comunicato, sono iniziate le attività per il ripristino delle pareti interessate e i feretri, come indicato da Ats, saranno traslati in altri loculi, sempre all’interno del cimitero di Mompiano.

Nei prossimi giorni, i familiari saranno convocati negli uffici competenti per scegliere la nuova collocazione, operazione che non avrà alcun costo per i congiunti.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 12 Agosto 2022 05:10

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome