⚠️ Scatta l’obbligo: ora anche il caffè si può pagare ovunque con il bancomat

0
Caffè, elaborazione Bsnews.it su immagine Pixabay

A partire da ieri non sarà più possibile per i venditori di prodotti ma anche di servizi rifiutare il pagamento con bancomat o carta di credito. Sia che si tratti solo di un caffè al bar sia che la retribuzione riguardi una prestazione professionale, il cliente avrà pieno diritto di effettuare il pagamento con i dispositivi elettronici.

In realtà, la questione non è nuova: il Pos, il dispositivo che consente i pagamenti con carte di credito o debito, è obbligatorio dal giugno del 2014. Solo adesso, con la disciplina della materia attraverso l’introduzione delle sanzioni, il provvedimento diventa effettivo.

Chi rifiuta un pagamento elettronico senza valida ragione (un guasto momentaneo per esempio) sarà multato con una sanzione di 30 euro, a cui si aggiunge il 4% dell’importo della transazione negata. Non sono poche, intanto, le categorie di esercenti che discutono il tema. Secondo alcuni il provvedimento, che nella teoria è mirato alla lotta all’evasione fiscale, andrebbe a penalizzare alcune categorie di lavoratori.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 6 Agosto 2022 07:47

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome