🔴 Incendio a Lonato del Garda: morte 18.000 galline

A lanciare l'allarme, attorno alle 17, il personale in quel momento al lavoro, ma la densa colonna di fumo nero era visibile a chilometri di distanza e ha preoccupato diversi cittadini

0
foto generica da Pixabay

Migliaia di galline morte e un significativo danno economico: è drammatico il bilancio dell’incendio divampato nel pomeriggio di ieri nella zona di Lonato del Garda in un allevamento di galline ovaiole.

A lanciare l’allarme, attorno alle 17, il personale in quel momento al lavoro, ma la densa colonna di fumo nero era visibile a chilometri di distanza e ha preoccupato diversi cittadini.

Sul posto sono intervenute quattro squadre dei Vigili del fuoco, da Desenzano, Brescia, Salò e Castiglione, che hanno lavorato a lungo per domare le fiamme. Purtroppo, l’incendio ha distrutto un intero capannone, uccidendo 18.000 galline. Il lavoro dei vigili del fuoco ha però permesso di salvarne altrettante. A supporto anche i carabinieri di Calcinato e i veterinari di ATS.

Questa mattina, lo si apprende dalle testate giornalistiche locali, è previsto un sopralluogo dei tecnici di Arpa. Restano da chiarire le cause del rogo.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 5 Agosto 2022 22:06

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome