🔴 Fatture false e bancarotta fraudolenta: sequestrati 8,7 milioni a due bresciani

Secondo gli investigatori, la società - con sede a Verona - avrebbe commesso una truffa milionaria, evadendo le imposte di legge per circa 11 milioni di euro attraverso l'emissione di fatture false prima di fallire.

0
Guardia di Finanza, foto d'archivio

Beni per ben 8,7 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza, su richiesta della Procura, a due persone collegate a una società di recupero di rottami fallita nell’ottobre 2019.

Secondo gli investigatori, la società – con sede a Verona – avrebbe commesso una truffa milionaria, evadendo le imposte di legge per circa 11 milioni di euro attraverso l’emissione di fatture false prima di fallire.

Nei guai sono così finiti l’amministratore protempore della società, un 61enne valsabbino, accusato di bancarotta fraudolenta e truffa (a lui sono stati sequestrati beni per 5,7 milioni di euro) e un 39enne di origine rumena che vive nell’hinterland cittadino (circa 3 milioni sequestrati).

Secondo la Finanza, i due avrebbero distratto 3 milioni di euro (ottenuti da un finanziamento erogato dal Mediocredito) simulando l’acquisto di macchinari da parte di una ditta croata (utilizzata anche per la fittizia cessione di rottami ferrosi). Altri sei milioni sarebbero spariti in movimentazioni con l’Asia.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 2 Agosto 2022 14:25

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome