🔴 Ancora una tragedia nelle acque del Garda: annega un 36enne

Antonio Pala - sardo, arrivato da un paio di settimane a Limone, dove aveva trovato lavoro in un bar (il Gimmy Bar) - nel suo giorno libero aveva deciso di fare il bagno in una piccola spiaggia all'altezza dell'hotel Astor

0
Foto generica da Pixabay

Ancora una tragedia sul Garda. Stavolta è accaduto a Limone, dove un uomo di 36 anni è annegato nelle acque del lago a 48 ore dalla morte di un 41enne, che si era tuffato davanti a moglie e figli senza più riemergere (il corpo di Alessandro Redaelli non è ancora stato trovato).

Il dramma si è consumato nel pomeriggio di ieri. Antonio Pala – sardo, arrivato da un paio di settimane a Limone, dove aveva trovato lavoro in un bar (il Gimmy Bar) – nel suo giorno libero aveva deciso di fare il bagno in una piccola spiaggia all’altezza dell’hotel Astor. Stando a quanto si apprende, il 36enne si è lanciato in acqua da un pontile e poi è improvvisamente sprofondato nel lago, forse a causa di un malore o di uno sbalzo termico.

Pronto l’intervento della Guardia Costiera e dei Vigli del fuoco, arrivati in elicottero da Trento con una squadra di sommozzatori. Il suo corpo è stato individuato sul fondale, a circa sei metri di profondità. Le procedure di rianimazione si sono rivelate inutili: i medici non hanno potuto che constatarne il decesso.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome