🔴 Fdi, lavoro in cambio delle dimissioni in consiglio? Indagato anche Calovini (Fdi)

Si allunga la lista delle persone indagate nell'ambito dell'indagine relativa alle dimissioni di Giovanni Francesco Acri, consigliere comunale di Fratelli d'Italia che avrebbe presentato le dimissioni da consigliere comunale in cambio dell'assunzione del figlio come assistente dell'europarlamentare Carlo Fidanza

0
Consiglio comunale di Brescia, foto da ufficio stampa Comune

Si allunga la lista delle persone indagate nell’ambito dell’indagine relativa alle dimissioni di Giovanni Francesco Acri, consigliere comunale di Fratelli d’Italia che – secondo l’impianto accusatorio, ovviamente ancora da dimostrare – nel giugno del 2021 avrebbe presentato le dimissioni da consigliere comunale in cambio dell’assunzione del figlio come assistente dell’europarlamentare Carlo Fidanza, aprendo così le porte della Loggia a Giangiacomo Calovini.

Una vicenda che sarebbe iniziata con un esposto anonimo in procura e che ora vedrebbe indagati Fidanza (con l’accusa di corruzione), Acri e Calovini. Anche quest’ultimo sarebbe stato oggetto di una perquisizione, insieme ad altre persone non indagate: una segretaria di Fidanza, Giuseppe Romele (vicecoordinatore lombardo del partito), un rappresentante della sezione giovanile di Fdi e un commercialista.

Stando all’accusa, sarebbe stato Fidanza a promuovere il presunto accordo che portò all’ingresso di Calovini in consiglio. Nei cellulari sarebbero emersi scambi incrociati tra i soggetti coinvolti. Calovini, come Acri in precedenza, si è detto pronto a chiarire ogni punto della vicenda.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome