🔴 Beretta attacca: caduta Draghi specchio di una classe politica irresponsabile

"Il nostro auspicio è che, giunti a questo punto, si possa almeno andare ad elezioni quanto prima, anche se lo scenario che ci aspetta non è incoraggiante"

0
Franco Gussalli Beretta, foto da ufficio stampa

“La crisi di governo è specchio di una classe politica irresponsabile: in un momento cruciale per il Paese, sono a rischio decisioni fondamentali per il futuro delle imprese”. A dirlo – in una nota in cui si attaccano in maniera dura i partiti – è il presidente di Confindustria Brescia Franco Gussalli Beretta, che commenta così la caduta dell’esecutivo guidato da Mario Draghi (a causa del venir meno della fiducia di M5S, Lega e Fi).

“Voglio innanzitutto ringraziare Mario Draghi per il lavoro svolto nell’ultimo anno e mezzo, e per aver accettato un incarico delicato, a maggior ragione nel contesto della pandemia che caratterizzava l’inizio del 2021 – commenta Gussalli Beretta –. Oggi siamo di fronte a una crisi di Governo inspiegabile, dettata esclusivamente da personalismi che dimostrano, da una gran parte della classe politica, la mancanza di consapevolezza della difficile realtà italiana e internazionale, su cui pesano le incertezze della crisi energetica e della guerra russo-ucraina. Così operando, si è agito in modo irresponsabile, senza pensare al bene del Paese e dei cittadini.”

“I primi effetti sono già evidenti, come testimonia il forte rialzo dello Spread, ma purtroppo non è tutto – prosegue il Presidente di Confindustria Brescia –. Il rischio concreto, per il mondo delle imprese, è quello di non vedere realizzati alcuni progetti che avevamo da tempo costruito insieme: penso ai piani per intercettare i fondi del PNRR, su cui corriamo il pericolo di mancare target e scadenze richieste dall’Europa, ma anche alla battaglia per la riduzione del cuneo fiscale portata avanti da Confindustria, che aveva finalmente trovato d’accordo in modo trasversale le forze politiche e i corpi intermedi, e che ora rischia di non essere realizzata.”

“Tra i temi cari alle imprese, inoltre, auspichiamo, nonostante la crisi, il mantenimento delle indicazioni fornite a Confindustria dal ministro Cingolani, che in un incontro dei giorni scorsi aveva garantito per il prossimo inverno la continuità delle forniture energetiche, senza le quali rischieremmo un autentico collasso, così come il rinnovo del Credito d’imposta e il Gas ed electricity release.”

“È tuttavia evidente che, anche restando in carica nei prossimi mesi, la prassi impone un’autolimitazione del Governo, in cui viene meno la pienezza dei poteri e la capacità programmatica – conclude Gussalli Beretta –. Il nostro auspicio è che, giunti a questo punto, si possa almeno andare ad elezioni quanto prima, anche se lo scenario che ci aspetta non è incoraggiante: con l’attuale legge elettorale, l’assenza di leadership in grado di modernizzare il Paese e un presumibile ulteriore frazionamento dei partiti, appare difficile l’emergere di un chiaro esito elettorale.”


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome