🟢 Esondazione in Valcamonica, da Niardo una raccolta fondi online per pagare i danni

“La Proloco chiede un aiuto da parte di tutti”, si legge sulla piattaforma, dove sono stati raccolti cinquemila euro in poche ore.

0
Esondazione a Niardo e Braone, foto Provincia di Brescia

La Proloco di Niardo, in Valcamonica, ha avviato una raccolta fondi online dopo la violenta alluvione che ha colpito il paese della Valcamonica il 28 Luglio, creando danni sia a privati che ad attività.

“La Proloco chiede un aiuto da parte di tutti”, si legge sulla piattaforma, dove sono stati raccolti cinquemila euro in poche ore.

Le forti piogge hanno fatto esondare il torrente Re, che ha raggiunto Niardo e il vicino paese di Braone, portando fango e detriti. Un evento che ha provocato anche una cinquantina di sfollati e bloccato le principali arterie di comunicazione. Mentre la conta dei danni è ancora in corso.

Il pensiero della comunità va al 1987, quando una tremenda alluvione causò anche delle vittime e tra coloro che sostengono l’iniziativa c’è anche Debora Pelamatti, moglie del cantante Max Pezzali, originaria proprio di Niardo. “La mia famiglia e il mio Niardo hanno rivissuto la tragica esperienza di 35 anni fa: la forza dirompente della natura ha spazzato via i sacrifici di una vita”, ha scritto su Instagram.

La Regione Lombardia si è già mossa con il pronto intervento ma nel frattempo anche la solidarietà online sta facendo la sua parte: le donazioni sono centinaia.

La campagna è raggiungibile al link https://gf.me/v/c/gfm/aiuta-niardo


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome