🔴 Ancora un cadavere fatto a pezzi trovato in Veneto: si cercano risposte

Rimane ancora aperto il caso del cadavere senza testa di una donna trovato ad aprile nel fiume Po, a Occhiobello di Rovigo

0

Un altro cadavere fatto a pezzi è stato restituito dalle acque nel vicino Veneto, in provincia di Rovigo. E il timore che dietro gli omicidi ci sia qualcuno che agisce in maniera “lucida” e sistematica non è ancora stato fugato.

L’ultimo ritrovamento è avvenuto  la mattina del 28 luglio, nel canale Adigetto (a Villanova del Ghebbo, in provincia di Rovigo). Da un sacco nero è prima spuntata una gamba, poi – a qualche chilometro di distanza – il tronco e la testa di un uomo dell’apparente età di circa 60 anni. In questo caso le condizioni del corpo porterebbero a pensare che l’omicidio e l’abbandono siano avvenuti di recente.

Ma rimane ancora aperto il caso del cadavere senza testa di una donna trovato ad aprile nel fiume Po, a Occhiobello di Rovigo (pochi giorni dopo, a Modena, furono trovati i resti di un’altra donna). Il fiume Po, lo ricordiamo, aveva restituito i resti di donne fatte a pezzi anche qualche anno fa: nel 2015 erano state trovate due gambe e un bacino, appartenenti a due donne diverse, fatte a pezzi con un coltello.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome