Musica vietata nei giardini della discoteca River, il gestore bresciano cerca il dialogo

A imporre il divieto (e il silenzio anche a bordo piscina) un'ordinanza comunale firmata dal sindaco Gabriele Gallina

0
Discoteca
L'interno di una discoteca, foto generica

Amplificatori spenti nei giardini della discoteca River House di Soncino, nel cremonese, dalla scorsa stagione presa in gestione dall’imprenditore bresciano Antonio Gregori, noto nell’ambiente della movida notturna per le discoteche Circus e Molo, in città a Brescia, che attirano giovani e giovanissimi dalla provincia e non solo.

A imporre il divieto (e il silenzio anche a bordo piscina) un’ordinanza comunale firmata dal sindaco Gabriele Gallina che fa seguito – lo rivela il quotidiano La Provincia – a una serie di lamentele avanzate dai residenti della zona.

In attesa di comprendere le prossime mosse utili, Gregori cerca la via del dialogo con l’amministrazione comunale con l’intento di trovare una soluzione adeguata e nell’interesse di entrambe le parti.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome