Blitz nell’ex Ideal Standard: 32enne tenta la fuga e minaccia di gettarsi dal tetto

L'uomo, alla vista della Locale, avrebbe tentato la fuga nascondendosi tra le rovine del complesso abbandonato e salendo sui tetti degli edifici ormai distrutti avrebbe minacciato di gettarsi di sotto

0
Polizia locale e polizia di stato - foto questura di Bs
Polizia locale e polizia di stato - foto questura di Bs

Si sono vissuti momenti concitati nel pomeriggio di giovedì quando gli agenti della polizia Locale di Brescia sono intervenuti negli spazi dell’ex Ideal Standard in via Milano, in città. Lì, nel luogo in cui già altre volte sono stati fermati spacciatori e malviventi, senzatetto e anime perse e dove non si contano quasi più gli sgomberi e i sequestri di droga, gli agenti si sarebbero imbattuti in un 32enne di origine nordafricana, con una lunga serie di reati alle spalle.

L’uomo, alla vista della Locale, avrebbe tentato la fuga nascondendosi tra le rovine del complesso abbandonato e salendo sui tetti degli edifici ormai distrutti avrebbe minacciato di gettarsi di sotto. È quindi stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per convincere il 32enne ad arrendersi. Per l’uomo sono scattate le manette e dopo la convalida dell’arresto il giudice ha disposto il carcere.
>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome