Regione, chiuso il caso De Corato: confermate le dimissioni dal Consiglio

Le dimissioni depositate fanno seguito a quelle già rassegnate a fine agosto e, in occasione della seduta dello scorso 8 settembre, respinte dall’Assemblea parlamentare regionale con 32 voti contrari, 4 astenuti e 1 voto a favore

0
Sede della Regione Lombardia, foto da Wikipedia

L’ex assessore Riccardo De Corato (Fdi) ha confermato e protocollato le dimissioni da Consigliere regionale. A darne notizia è la Regione con una nota.

Le dimissioni depositate fanno seguito a quelle già rassegnate a fine agosto e, in occasione della seduta dello scorso 8 settembre, respinte dall’Assemblea parlamentare regionale con 32 voti contrari, 4 astenuti e 1 voto a favore: nell’occasione, i rappresentanti dei gruppi di minoranza non avevano partecipato al voto.

“Le dimissioni – precisa il Pirellone – non dovranno più essere ora sottoposte alla votazione del Consiglio regionale che sarà chiamato a una semplice presa d’atto. A norma di regolamento, la presa d’atto deve avvenire nella prima seduta di Consiglio regionale utile, già calendarizzata per il prossimo 4 ottobre. In tale data – si aggiunge – le dimissioni saranno esecutive e a De Corato subentrerà come Consigliere regionale Franco Lucente”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome