🔴 Desenzano, 20enne sgambetta coetaneo e gli ruba il cellulare: arrestato

Il giovane derubato ha allertato le forze dell'ordine, che hanno raggiunto e individuato l'aggressore nelle vicinanze di via Michelangelo. Il 20enne ancora aveva con sé lo smartphone rubato

0
Polizia in azione a Desenzano, foto questura

Nelle principali località del Basso Garda Bresciano si registra ancora un notevole afflusso di turisti soprattutto stranieri. Per tale ragione  il Commissariato di Desenzano continua a svolgere un’attività di controllo a vasto raggio nei luoghi sensibili: stazioni ferroviarie, porti, musei, parcheggi, adiacenze di complessi alberghieri e locali pubblici al fine contrastare fenomeni criminosi. Attività, che ha portato nei scorsi giorni a due arresti (qui trovate il secondo).

In particolare, nei guai è finito un 20enne, accusato di rapina nei confronti di un coetaneo. I fatti sono avvenuti a Rivoltella, frazione di Desenzano. Stando a quanto riferisce una nota della Questura, il giovane ha individuato la sua vittima e poi l’ha messa a terra con uno sgambetto. Quando questi non poteva reagire, quindi, gli ha sottratto il telefono cellulare e si è dato alla fuga.

Il giovane derubato ha allertato le forze dell’ordine, che hanno raggiunto e individuato l’aggressore nelle vicinanze di via Michelangelo. Il 20enne, che ancora aveva con sé lo smartphone rubato, è stato quindi tratto in arresto.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome