🔴 Don Corazzina e la messa in tenuta da ciclista: in migliaia lo difendono

Uno dei momenti della verità sarà la messa domenicale di don Fabio alla parrocchia di Fiumicello (ore 10): in molti hanno promesso di esserci per sostenere concretamente il sacerdote e la sua visione della chiesa.

1
Don Fabio Corazzina, foto da tv

Il caso don Fabio Corazzina sta facendo il giro del web. E, salvo qualche voce isolata, la maggioranza di coloro che si esprimono sembrano essere schierati con il parroco di Fiumicello, “reo” – secondo il vescovo, che ha diramato un comunicato pubblico di ammonimento – di non aver rispettato nel vestiario e nella pratica il corretto rituale della messa (il vescovo ha chiarito poi di essere stato “costretto” a intervenire per il grande clamore del fatto e ha confermato la stima per il sacerdote).

Quasi tutti i principali giornali italiani si sono occupati del caso della “messa in tenuta da ciclista”. E, tra le voci più note, quelle schierate con Tremolada sono state essenzialmente due: l’Avvenire (il quotidiano dei vescovi conclude così il suo articolo: “In questa vicenda «la buona fede» non basta: «In gioco c’è infatti un bene che è infinitamente più grande di noi e la carità verso i nostri fratelli e sorelle nella fede»”) e Massimo Gramellini (nella sua rubrica in prima pagina del Corriere si leggeva: “più la politica e la religione si fanno piccole per avvicinarsi alla gente, più la gente finisce per allontanarsi da esse”). A livello locale, poi, un paio di esponenti di centrodestra hanno criticato apertamente – e con toni duri – il sacerdote (gli altri tacciono, come nel centrosinistra). Ma il fronte di coloro che si sono espressi in favore di don Fabio appare molto più nutrito e non comprende solo i promotori dell’evento organizzato dalle Acli (che hanno avanzato dure critiche alla decisione del vescovo). Sugli articoli diffusi via web la prevalenza di coloro che elogiano il prete ribelle è netta (nelle centinaia di commenti comparsi sul nostro sito la proporzione media è di 7/8 commenti positivi contro 2/3 contrari) e anche la petizione lanciata da alcuni amici del sacerdote avrebbe superato le mille adesioni in poche ore.

Di certo – con qualsiasi lente si guardi all’accaduto – l’attenzione al caso è stata grande: a testimoniarlo sono anche i numeri relativi all’articolo in cui il direttore di BsNews.it ha preso le difese del sacerdote bresciano (qui trovate l’editoriale): nel momento in cui scriviamo i lettori del singolo pezzo sono stati oltre 22.000.

Uno dei momenti della verità sarà la messa domenicale di don Fabio alla parrocchia di Fiumicello (ore 10): in molti hanno promesso di esserci per sostenere concretamente il sacerdote e la sua visione della chiesa.

+ SECONDO VOI CHI HA RAGIONE TRA DON CORAZZINA E IL VESCOVO? VOTATE IL NOSTRO SONDAGGIO +

Don Corazzina e messa in tenuta da ciclista, chi ha ragione?

View Results

Loading ... Loading ...


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome