Villanuova, muore a 13 anni mentre va a un incontro della scuola: assolta la professoressa

Il piccolo stava percorrendo i 40 gradini che lo separavano dalla sala civica di Villanuova sul Clisi (dove si sarebbe tenuto un incontro scolastico sulla legalità), quando ha accusato un malore ed è caduto a terra

0
foto generica da Pixabay

Dopo otto anni si è conclusa con un’assoluzione con formula piena la vicenda processuale che aveva visto salire sul banco degli imputati una insegnante bresciana per la morte improvvisa di un 13enne.

I fatti risalgono all’11 aprile del 2014. Il piccolo stava percorrendo i 40 gradini che lo separavano dalla sala civica di Villanuova sul Clisi (dove si sarebbe tenuto un incontro scolastico sulla legalità), quando ha accusato un malore ed è caduto a terra: purtroppo l’intervento dei sanitari e la corsa in elicottero all’ospedale non sono bastati per salvarlo.

Stando a quanto emerso il ragazzino sarebbe stato affetto da un problema cardiaco congenito, che all’età di due anni aveva già ucciso il fratello gemello. La maestra, stando a quanto deciso dai giudici, non ha responsabilità nei fatti. Ma il dramma rimane.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome