🔴 Caso Arnaldo sempre più scottante, è arrivato l’ispettore da Milano

Il delegato dell'ufficio scolastico regionale sentirà tutte le parti in causa e vedrà gli atti di quanto accaduto, poi farà la sua relazione (ovviamente interna) e prenderà eventuali decisioni, che nei casi più gravi possono arrivare a provvedimenti disciplinari

0
L'assemblea degli studenti dell'Arnaldo, immagine da Iene

Nella mattinata di ieri è arrivato al liceo Arnaldo l’ispettore mandato dall’ufficio scolastico regionale, che ha il compito di fare chiarezza su quanto accaduto nel liceo classico cittadino. Un caso ancora aperto (ieri sera se n’è occupata anche la trasmissione televisiva di Italia 1 Le Iene) e che promette di avere risvolti anche nelle aule di tribunale, visto che sia la dirigente sia l’avvocato del collaboratore scolastico hanno minacciato azioni legali.

L’ispettore – a riportare la notizia del suo arrivo è Bresciaoggi – sentirà tutte le parti (compresi gli avvocati di Gerardo Petruzzelli e di Tecla Fogliata) e vedrà gli atti di quanto accaduto, poi farà la sua relazione (ovviamente interna) e prenderà eventuali decisioni, che nei casi più gravi possono arrivare a provvedimenti disciplinari. Per farlo ha sessanta giorni di tempo. Venerdì, nel frattempo, si dovrebbe tenere l’assemblea di docenti e collaboratori, che si annuncia molto calda.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome