Borsa e investimenti: quali previsioni per Wall Street ed Eurozona? Il punto degli esperti

Dopo una coda di Settembre decisamente negativa per le borse intenzionali, il nuovo mese è iniziato con il botto e non solo sulle piazze di scambio: difatti in risposta alle ondate di vendita molto intense, che hanno coinvolto tutte le asset class, è arrivata una pronta risposta a livello Istituzionale...

0
Borsa, foto generica da Pixabay

Dopo una coda di Settembre decisamente negativa per le borse intenzionali, il nuovo mese è iniziato con il botto e non solo sulle piazze di scambio: difatti in risposta alle ondate di vendita molto intense, che hanno coinvolto tutte le asset class, è arrivata una pronta risposta a livello Istituzionale. La FED nella prima sessione lavorativa di Ottobre ha convocato una riunione di emergenza, per valutare la possibilità di apportare qualche aggiustamento alle misure di tightening in virtù della situazione di forte stress venutasi a creare sui mercati finanziari. Nel Regno Unito la Bank of England è persino scesa in campo direttamente per sostenere i titoli di stato e la Sterlina, dopo il panico scoppiato sull’annuncio delle misure di stimolo fiscale decise dal Governo Centrale, costretto dalle circostanze a ritornare sui propri passi.

Naturalmente, a seguito di tali interlocuzioni, la palla passa di nuovo ai mercati: sarà interessante capire come reagiranno nelle settimane a venire non solo gli indici di Wall Street, ma anche le borse dell’Eurozona, tanto più che a breve si entrerà nel vivo delle trimestrali relative al penultimo Quarter 2022. Come evidenziano gli esperti, la precedente reporting season aveva rappresentato, sul rilascio di dati meno negativi rispetto alle revisioni delle proiezioni, il pretesto per innescare un intenso upward trend a livello intermarket; e, sebbene nel frattempo il quadro macro e microeconomico sembra essersi ulteriormente deteriorato, sia gli operatori istituzionali sia i piccoli risparmiatori non abbandonano del tutto la speranza che si concretizzi qualche inaspettata sorpresa.

Tuttavia nel caso la volatilità continuasse a turbare i mercati, è opportuno prepararsi ad attuare un piano B. A questo proposito è possibile anche visitare il sito di approfondimento in tematiche finanziarie investireinborsa.net, in cui un team di analisti illustra come approcciare le borse in questo particolare periodo (vai qui per approfondire).

Gli strumenti per sfruttare la volatilità dei mercati

Il trading speculativo, come viene comunemente definita questo tipo di operatività, presuppone ovviamente l’impiego di specifici tool di negoziazione che, oltre a presentare un’adeguata infrastruttura grafica per analizzare le strutture di prezzo dei sottostanti trattati, devono essere equipaggiati con determinati dispositivi. In particolare gli utenti devono poter contare sul meccanismo di short selling, grazie al quale si è in grado di estrarre valore dal deprezzamento di un asset, e sul meccanismo di leva finanziaria che, aumentando il controvalore di un ordine, permette di sfruttare le micro oscillazioni di prezzo.

L’offerta di piattaforme con le caratteristiche evidenziate è molto ampia, tanto che oggi accanto ai servizi proposti dalle SIM attive sui mercati regolamentati, si può optare per i servizi proposti dai broker online.

Costruire una strategia di breve termine con i tool dei broker online

Un broker online è un particolare intermediario finanziario che funge da anello di congiunzione tra gli investitori e le piazze di scambio decentralizzate.

La negoziazione di un asset viene implementata attraverso derivati che replicano sinteticamente il prezzo di un sottostante: il nome con cui vengono definiti è Contratti per Differenza, una tipologia di swap che da un lato permette l’impiego dello short selling e della leva finanziaria e dall’altro consente di trattare indici, financial benchmark, azioni, materie prime e crypto, oltre alle più note coppie valutarie scambiate sul foreign exchange market.

Broker online: costi e servizi accessori

L’approfondimento di investireinborsa.net ha un focus particolare sul mondo delle società over the counter sia per il loro modello operativo sia per alcuni servizi accessori offerti gratuitamente nel catalogo prodotti.

Difatti al beneficio di poter sottoscrivere un trading account senza alcun costo commissionale e con capitali molto esigui si aggiunge il vantaggio di aver a disposizione un ricco carnet di strumenti per costruire una strategia di investimento e per gestire i risparmi in autonomia: gli utenti, infatti, hanno la possibilità di scegliere tra percorsi di formazione, per definire un personale modus operandi, e l’impiego di sistemi di sharing, per reiterare i trade condivisi da altri iscritti.

Nota:il presente articolo non rappresenta in alcun modo un invito all’investimento, ma una semplice panoramica delle opzioni possibili. Ricordiamo che è importante valutare bene i rischi degli investimenti fai-da-te e, se non si dispone delle competente tecnico-economico-finanziarie adeguate, è consigliato affidarsi a un consulente esperto per evitare di rischiare di perdere tutto il proprio capitale.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome