🔴 Lago di Garda e Valsabbia: è allarme rapine nei supermercati

In tutti i casi il malvivente aveva viso coperto e impugnava una pistiola (non è noto se l'arma fosse vera o una semplice riproduzione), mentre il bottino è stato di poche centinaia di euro.

0
Pistola, foto d'archivio di libero utilizzo by Roman Poberezhnik (foto generica, non si riferisce all'articolo in questione)

E’ allarme rapine nei supermercati del lago di Garda e della Valsabbia, dopo che venerdì pomeriggio – a Puegnago – si è verificato l’ennesimo colpo: il quinto con dinamica simile nell’arco di poche settimane.

Come noto, nell’ultimo episodio, un malvivente ha puntato una pistola alla cassiera del Family Market e poi si è dato alla fuga con i soldi. I carabinieri sono al lavoro per dare un nome al rapinatore e per capire se sia la stessa persona entrata in azione nei precedenti colpi.

Il 28 ottobre, un uomo con il volto coperto da una mascherina anti-Covid aveva rapinato con una pistola prima la Conad di Salò (Barbarano) e poi la DiPiù di Manerba. Poche settimane prima un delinquente con il passamontagna aveva rapinato la Aldi di Villanuova e un copione quasi identico era andato in scena in precedenza al DiPiù di Gavardo.

In tutti i casi il malvivente aveva viso coperto e impugnava una pistiola (non è noto se l’arma fosse vera o una semplice riproduzione), mentre il bottino è stato di poche centinaia di euro.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome