Ospitaletto, giovedì in oratorio il film “Princess” con riflessioni sul tema della tratta

Dopo la riapertura del Teatro Agorà e della nuova sala cinematografica proseguono le proiezioni e i temi toccati. Giovedì 24 alle 20:30, con replica domenica 27 sempre alla stessa ora, verrà proiettato il film “Princess” del regista Roberto De Paolis.

0
Si sono prese per i capelli e, nella colluttazione, sarebbe spuntato anche un coltello. La zona industriale di Boario Terme è sempre più calda: ieri pomeriggio, una rissa tra due prostitute nigeriane nell’area dei capannoni tra Angone ed Erbanno, ha rischiato di finire in tragedia dopo che, durante una lite a schiaffi e calci, una delle due è stata ferita leggermente con un coltello. Sull’accaduto indagano i carabinieri della stazione di Darfo e gli agenti della Polizia Locale intervenuti sul posto dopo l’allarme lanciato da alcuni passanti. Secondo una prima ricostruzione, la causa della lite sarebbe collegata a questioni di battuage «esclusivo» sul territorio dove si registra un viavai di clienti a tutte le ore del giorno e della notte.
Prostitute nigeriane, foto generica d'archivio

Dopo la riapertura del Teatro Agorà e della nuova sala cinematografica proseguono le proiezioni e i temi toccati. Giovedì 24 alle 20:30, con replica domenica 27 sempre alla stessa ora, verrà proiettato il film “Princess” del regista Roberto De Paolis.

L’evento è realizzato con la collaborazione della Parrocchia di San Giacomo, il Comune di Ospitaletto – Assessorato alla Cultura, Unita di Strada – Caritas Parrocchiale San Rocco Ospitaletto, Casa Betel 2000 e Centro Migranti Ets Brescia. Prima della proiezione del film, che ha aperto la Sezione Orizzonti alla 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2022, sono previsti gli interventi di: Don Roberto Ferranti direttore dell’area pastorale per la mondialità e dell’ufficio migranti della Diocesi di Brescia e dei volontari dell’Unità di Strada di Ospitaletto, realtà che opera sul territorio grazie all’impegno di circa 15 volontari e dal 1999 escono in strada, in particolare i venerdì e i sabato, grazie al camper della Croce Bianca di Brescia, che porteranno la loro testimonianza e alcune riflessioni sul tema della tratta.

Princess, che dà il titolo al film di Roberto De Paolis, è una giovane clandestina nigeriana che vende il proprio corpo ai margini di una grande città. Come un’amazzone a caccia, si muove in una pineta che si estende fino al mare, un bosco incantato in cui rifugiarsi, nascondersi dalla vita, guadagnarsi il pane quotidiano. Per sopravvivere deve fiutare l’odore dei soldi, schivare pericoli e sentimenti, un cliente dopo l’altro, senza soluzione di continuità. Finché un giorno litiga con le amiche con cui condivide la strada e incontra un uomo che sembra volerla aiutare. Ma è soltanto da sola che Princess potrà salvarsi.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome