Trasferta tra leoni e serpenti, il “metal detective” Gibba in Africa

Gibba dovrà percorrere a piedi 200 km in completa autonomia, tra la savana, le paludi, la giungla e la montagna, con tappe di 20/30 km giornalieri, in prossimità del parco nazionale dello Tsavo

0
Gibba Adventures su Dmax
Gibba Adventures su Dmax - foto da video promo

Gibba non si ferma mai, il «Metal Detective» di Toscolano Maderno Paolo Campanardi, già protagonista di diverse edizioni del programma televisivo in onda su Dmax, parte per l’Africa. Obiettivo: partecipare a «Project Snake», o per l’esattezza project S.N.A.K.E. (acronimo di Surviving a Natural Adventure in a Kenya Experience).

Da oggi Gibba, solitamente impegnato nella ricerca di testimonianze belliche grazie all’aiuto di un metal detector, affronterà una delle più avventurose esperienze di sopravvivenza negli ambienti naturali del Kenya.

«Affronteremo di tutto: dal caldo agli insetti» ha assicurato Gibba salutando gli amici e i fan in un video sui social prima della partenza per la nuova avventura nel continente africano, che lo porterà a confrontarsi con una nuova realtà. Gibba dovrà percorrere a piedi 200 km in completa autonomia, tra la savana, le paludi, la giungla e la montagna, con tappe di 20/30 km giornalieri, in prossimità del parco nazionale dello Tsavo, tra Nairobi e Monbasa, dove vivono tutti i più grandi mammiferi africani: leoni, elefanti, bufali, zebre, leopardi, oltre a serpenti come il cobra nero e il mamba.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome