🔴 Bonifica Caffaro, il problema extracosti azzera tutto: la gara è da rifare

La speranza - secondo quanto dichiarato dal commissario - è di procedere a un nuovo affidamento entro il primo semestre 2023. Ma non sarà facile

0
Campionamento suolo, foto d'archivio da Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS

Tutto (o quasi) da rifare per la bonifica Caffaro. La commissione competente, infatti, ha deciso di cassare l’offerta economica arrivata in risposta al bando europeo, prendendo atto dell’assenza di offerte alternative e riavviando dunque il percorso.

La gara fu indetta il 14 settembre e vide un unico partecipante a fronte di otto interessamenti. Fu quindi inizialmente aggiudicata a un gruppo temporaneo di imprese (la milanese Greenthesis, la siciliana Nico Spa e la romana Htr Bonifiche) per 61,7 milioni, ma con riserve escluse dal disciplinare che avrebbero potenzialmente introdotto un forte aumento dei costi, mettendo potenzialmente a rischio la sostenibilità dell’intervento. Da qui lo stop.

Ora, dunque, si va verso l’indizione di una nuova gara, sempre finalizzata alla demolizione degli impianti alla gestione della barriera idraulica e alla bonifica delle aree contaminate. La speranza – secondo quanto dichiarato dal commissario – è di procedere a un nuovo affidamento entro il primo semestre 2023. Ma non sarà facile.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome