🔴 Arnaldo, la protesta continua: decine di docenti lasciano gli incarichi aggiuntivi

Nel frattempo si attende ancora l'esito dell'ispezione avvenuta nell'istituto un paio di mesi fa e delle denunce incrociate depositate dalla preside, dal collaboratore scolastico Gerardo e da alcuni docenti

0
Liceo Arnaldo, foto da Google Maps
Liceo Arnaldo, foto da Google Maps

Rimane molto teso il clima del liceo classico Arnaldo di Brescia dopo le polemiche degli scorsi mesi – finite anche sui media nazionali – tra la preside, un dipendente e il personale docente.

Nei giorni scorsi, infatti, una 30ina di docenti (circa la metà del totale in servizio, ma quelli con incarichi sono molti meno) ha deciso per protesta di rinunciare agli incarichi aggiuntivi (coordinatori di dipartimento, coordinatori di classe, responsabili di singoli progetti etc), lasciando di fatto scoperti una cinquantina di ruoli e rischiando così di paralizzare alcune attività.

Nel frattempo si attende ancora l’esito dell’ispezione avvenuta nell’istituto un paio di mesi fa (Bresciaoggi, qualche giorno fa, aveva parlato di possibili provvedimenti disciplinari a carico della preside Tecla Fogliata) e delle denunce incrociate depositate dalla preside, dal collaboratore scolastico Gerardo e da alcuni docenti.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome