Thailandia, una meta facile e sicura per tutta la famiglia

In Europa si può viaggiare quasi ovunque, ma nel mondo la gamma delle opzioni disponibili si restringe significativamente. E la Thailandia è certamente una delle possibilità migliori. Perché?

0
Thailandia, foto generica da Pixabay

Quando si hanno bambini non tutte le mete sono a portata di mano per chi vuole intraprendere un viaggio. Chi ha figli piccoli, infatti, deve prestare attenzione a molte varabili e alcune di queste sono imprescindibili, come la presenza di un adeguato servizio sanitario (a riguardo è sempre importante stipulare un’assicurazione sanitaria viaggi), condizioni di sicurezza generale elevate (assenza di particolari rischi socio-politici, assenza di malattie particolari che richiedono profilassi impegnative, basso tasso di delinquenza etc), condizioni geografiche/climatiche compatibili con l’età dei bambini e, per i meno esperti, un adeguato livello di servizi turistici.

Le destinazioni con queste caratteristiche, però, nel mondo non mancano. In Europa si può viaggiare quasi ovunque, ma nel mondo la gamma delle opzioni disponibili si restringe significativamente. E la Thailandia è certamente una delle possibilità migliori. Perché?

THAILANDIA, PERCHE’ E’ UNA META PER TUTTI

Sono numerosi gli elementi che rendono la Thailandia una meta adatta a tutti, anche a chi vuole organizzare da solo il viaggio e si sposta con la famiglia. Di seguito ne elenchiamo brevemente quattro:

  1. La Thailandia è un paese sicuro: il tasso di delinquenza è uno dei più bassi della zona e i turisti sono solitamente trattati con grande rispetto e gentilezza, anche se ovviamente è sconsigliato addentrarsi in alcune zone e bisogna fare attenzione – come in ogni luogo del monto – a furti e borseggi;
  2. Spostarsi in Thailandia è facile: i voli interni non mancano e le principali località turistiche sono servite anche con altri mezzi di trasporto;
  3. I costi sono contenuti: viaggiare in famiglia implica sempre spese aggiuntive legate a pernottamento, ingressi alle attrazioni e pasti, ma in Thailandia gli hotel di qualità hanno costi contenuti, così come i pranzi e le cene;
  4. C’è solo l’imbarazzo della scelta: la Thailandia consente di passare velocemente da un tipo di attrazione all’altra, passando dal mare alla montagna, senza trascurare il ricco patrimonio culturale del paese. E in questo contesto le attrazioni a misura di bimbo non mancano.

THAILANDIA, COSA FARE E COSA VEDERE

In Thailandia cosa vedere è una scelta difficile, ma soltanto perché l’offerta è davvero abbondante.

Chi cerca il mare può rilassarsi alle Phi Phi Island, splendido arcipelago nel mare delle Andamane. Ma è solo una delle tante opzioni. Imprescindibile, invece, è una tappa al parco archeologico di Ayytthaya, l’antica capitale thailandese, con i suoi suggestivi resti (300 tra templi e palazzi). Ancora: è quasi obbligatoria una tappa a Bangkok – la capitale, in cui convivono senza contrasti caos, pace e storia – per visitare la città, il palazzo reale, il mercato di Chatuchack con le sue 1.550 bancarelle che vendono ogni tipo di cibo e di oggetto.

Tra le mete più gettonate dai viaggiatori, poi, c’è Wat Si Chum, “la vera perla della Thailandia”, che nel tempio di Sukhothai ospita una delle statue più maestose di Buddha e più fotografate dai turisti. Tra le opzioni, però, ci sono anche passeggiate nella giungla (come quella per raggiungere la suggestiva Cascata del paradiso), esperienze con gli elefanti o altri animali, massaggi (ovunque e a prezzi decisamente bassi) e, ovviamente, buon cibo.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome