Tempi biblici per il passaporto a Brescia, Benzoni interroga il ministro

I problemi di organico della Questura di Brescia e le ricadute sul servizio passaporti arrivano in Parlamento

0
Fabrizio Benzoni, foto da Facebook
Fabrizio Benzoni, foto da Facebook

I problemi di organico della Questura di Brescia e le ricadute sul servizio passaporti arrivano in Parlamento. Il deputato di Azione Fabrizio Benzoni, infatti, ha depositato un’interrogazione al ministro dell’interno sulla questione dei tempi biblici per il rilascio e il rinnovo dei documenti per l’espatrio.

Attualmente, infatti, l’agenda elettronica della Questura è sempre piena e rimanda ad appuntamenti con date che vanno anche a sei mesi di distanza. Nella sua interrogazione, Benzoni riconosce l’impegno straordinario della Questura (che ha aumentato gli appuntamenti) e i problemi oggettivi (aumento delle richieste, dovute anche all’uscita della Gran Bretagna dall’Ue), ma rimane il problema “della irreperibilità degli uffici e dalle difficoltà nel prenotare un appuntamento tramite procedura on-line dal sito ufficiale della polizia di Stato in tempi ragionevoli”.

Da qui la richiesta di semplificare le operazioni di rinnovo, ma anche di “rivedere le tempistiche per la formazione del personale funzionario (circa 18 mesi) al fine di velocizzare processi di assunzione del personale mancante e portare l’organico a regime in tempi più brevi di quelli attualmente previsti”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome