Sul Monte Orfano a Rovato si alternano 4 grandi artisti: imperdibile

0
Bsnews whatsapp

Al Convento dell’Annunciata situato sul Monte Orfano a Rovato si alterneranno Davide Mastrangelo, chitarrista acustico fingerstyle e Rolando Biscuola, brillante interprete che spazia con disinvoltura dalla musica irlandese tradizionale al fingerstyle jazz. Il duo formato da Riccardo Tesi e Maurizio Geri concluderà la serata con invenzioni a metà strada tra il folk e la musica popolare.

Vi ricordiamo un altro appuntamento importante nel pomeriggio di domenica:

– ore 15.00 presso il Convento dell’Annunciata di Rovato gli appassionati potranno seguire il seminario di Davide Mastrangelo “Tecniche fingerstyle” con prenotazione obbligatoria e costo di 20,00 euro (info e prenotazioni 3207038793).

Rolando Biscuola
“Assistere a un concerto di Rolando Biscuola è un’esperienza singolare, che può lasciare straniti per quanto questo artista è fuori da ogni schema. L’impressione è di trovarsi davanti a un folletto dei boschi, con quel suo modo di suonare un po’ saltellante e quegli sguardi spiritati che lancia, di tanto in tanto, al pubblico per sottolineare i momenti salienti di un brano. Non si può fare a meno di essere rapiti dalla sua musica, davvero particolare, ma anche dalla sua voce conturbante, così calda e profonda”. Nato a Merano nel 1964, chitarrista autodidatta si dedica fin da giovanissimo allo studio delle tecniche per chitarra acustica, ispirandosi in particolare a Leo Kottke, alle influenze delle West Coast californiana (Jony Mitchell, Crosby-Stells-Nash&Young), sonorità che costituiscono i riferimenti di base della sua formazione. La prima raccolta di brani, dal titolo “Transparentpendulum”, viene registrata nel ’93 nello studio Electric Theatre di Frajiria e Brianti a Merano. Nelle composizioni, tutte per chitarra solista, si avverte l’influenza del lirismo alla John Renbourn e l’impiego di tecniche specificamente fingerstyle. Un grande contributo nel
campo della metodica per chitarra, scritta anche su tabulatura, proviene senza dubbio dal chitarrista americano Duck Baker, che spazia dalla musica irlandese tradizionale al fingrstyle jazz. Duck Baker tenne dei seminari a Bolzano e Biscuola ebbe l’occasione di aprire i suoi concerti in un piccolo tour in regione. Questi furono i primi passi propedeutici che lo portarono a incontrare l’imminente imporsi nel mondo della chitarra, dei suoni spaziosi e futuristici di Alex De Grassi e Michael Hedges. Pioniere di svariate tecniche, dalla percussione sulla cassa armonica, al tapping e all’uso di accordature
aperte sempre più fantasiose, Biscuola è un altro di quei musicisti che ipnotizzerà il pubblico di Acoustic Franciacorta pronto a rincorrere le evoluzione delle sue dita sulla chitarra.

Davide Mastrangelo
Considerato uno dei principali riferimenti della didattica per chitarra acustica fingerstyle in Italia, Davide Mastrangelo ha tenuto seminari e concerti con i più importanti nomi della chitarra acustica internazionale. Arriverà in Franciacorta già nel primo pomeriggio per condurre un seminario sulle “Tecniche di fingerstyle” che si terrà dalle ore 15.00 al Convento dell’Annunciata di Rovato.
Nel 2006 ha fondato il CentroStudiFingerstyle (www.centrostudifingerstyle.com), primo centro italiano di perfezionamento per chitarra acustica nato con lo scopo di diffondere la cultura della chitarra acustica attraverso corsi, seminari e concerti. Autore di molte pubblicazioni didattiche per la casa editrice Carish:
“Creative Fingerstyle Guitar”, I e II volume “Standards for fingerstyle guitar” e del I e II volume “Scuola di chitarra acustica” per l’editore Universal. Ha insegnato per 12 anni presso la Lizard di Fiesole e collabora con le riviste specializzate del settore “Axe” e “Chitarre” e con il portale “fingerpicking.net”. Dal 2005 è coordinatore didattico dell’ Acoustic Guitar Meeting di Sarzana. Ha diviso il palco tra seminari e concerti con artisti nazionali e internazionali tra i quali: Alex De Grassi, Ed Gerhard, Johnny Hiland, Dick Gaughan, Soig Sibéril, Woody Mann, Bob Brozman, Franco Morone, Paolo Giordano, Giovanni Unterberger, Marco Di Maggio.

Riccardo Tesi e Maurizio Geri
Compositore, strumentista, ricercatore: queste le anime della e poliedrica personalità artistica di Riccardo Tesi, autentico pioniere della musica popolare in Italia. Dagli esordi a fianco di Caterina Bueno nel 1978 alle odierne collaborazioni, la storia musicale del pistoiese Tesi vive di passione e curiosità onnivore, che lo hanno portato a collaborare con artisti di varia estrazione geografica e stilistica: dalla cantante sarda Elena
Ledda al mandolinista francese Patrick Vaillant, dai jazzisti Gianluigi Trovesi e Gabriele Mirabassi ai cantautori Ivano Fossati, Fabrizio De Andrè e Gian Maria Testa.
Lo stile chitarristico dell’eclettico Maurizio Geri fonde le tematiche legate alla musica etnica mediterranea con il fraseggio e l’improvvisazione della musica swing-manouche. Maurizio Geri (canto, chitarra) e Riccardo Tesi (organetto) sono complici da oltre un decennio nel progetto Banditaliana, tra i gruppi guida della world music italiana. Tra le molte incisioni, hanno realizzato un lavoro interamente dedicato alla musica tradizionale toscana, “Acqua Foco e Vento” e un doppio album “Sopra i tetti di Firenze” dedicato alla cantante fiorentina Caterina Bueno con la quale i due hanno mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo. Con quest’ultimo album si sono aggiudicati il Premio Italiano Musica Popolare Indipendente come migliore produzione etno / folk revival.

Buone note a tutti.

Dietro le quinte della sesta serata
Domenica 4 settembre 2011 ore 15.00
Convento dell’Annunciata – Rovato
Seminario con Davide Mastrangelo “Tecniche fingerstyle”. Prenotazione obbligatoria, 20 euro

Domenica 4 settembre 2011 ore 21.00
Convento dell’Annunciata – Rovato
Al termine dei concerti verrà offerta una degustazione di vini della Franciacorta

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI