Primarie Pd, Trentini (Si): il centrosinistra è morto

Il segretario di Sinistra Italia commenta duramente le votazioni del Partito democratico, parlando di alleanze più difficili

1
La manifestazione di Sinistra Italia per il Primo Maggio a Brescia, foto da Facebook, www.bsnews.it
La manifestazione di Sinistra Italia per il Primo Maggio a Brescia, foto da Facebook, www.bsnews.it

“Il centro sinistra è definitivamente morto. Per noi si apre ora la strada dell’alternativa, democratica, al neo centrismo che strizza l’occhio alla destra”. A dirlo è stato il neosegretario provinciale di Sinistra Italia Luca Trentini con un post su Facebook in cui ha commentato il risultato delle primarie del Partito democratico. Tra le repliche,altrettanto provocatorie, è da segnalare quella del capogruppo Pd in Loggia Fabio Capra, che ha scritto: “Il centrosinistra è sempre vivo negli occhi e nell”impegno di chi guarda avanti e non indietro”.

ECCO IL TESTO INTEGRALE DEL POST DI TRENTINI

La democrazia si rispetta sempre. Anche quando fa scelte che non ci piacciono.
Non ho ovviamente partecipato alle primarie del PD, ma rispetto il metodo che pure io ho praticato in passato e la partecipazione, che è sempre un valore.
Mi piacerebbe vedere però le facce di alcuni miei ex compagni di partito che teorizzavano l’ormai ineluttabile fine di Renzi come alba del nuovo centro sinistra a guida Pisapia.
Eccovi smentiti.
Renzi ha legittimamente stravinto le primarie, senza nemmeno troppa fatica.
Si apre una fase nuova, ha detto.
Verissimo: il centro sinistra è definitivamente morto.
Per noi si apre ora la strada dell’alternativa, democratica, al neo centrismo che strizza l’occhio alla destra.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. I quesiti di fondo rimangono, anche se posti in modo clamoroso come fa Trentini. Ed infatti tra le prime dichiarazioni del redivivo e ringalluzzito Renzi spicca l’affermazione che il PD da domani farà alleanze non con partiti ma con persone, associazioni, bla, bla, bla…Fumo, tanto fumo per non dire che il centrosinistra è defunto mentre il boy scout toscano, per non smentirsi, punta diritto nella direziona germanica della Grande Coalizione con il centrodestra berlusconiano e alfaniano. Lo stesso sistema elettorale si sta reindirizzanodo anch’esso “alla tedesca” con tanto di modello maggioritario. Ne vedremo di toste, anzi tostissime…

LEAVE A REPLY