Prevalle, oggi le prime nozze gay nel Comune anti-gender

Prime nozze gay, oggi, nel Comune di Prevalle. Salito alla ribalta della cronaca nazionale - con sponsor e polemiche che in diversi casi sono arrivate fino in Parlamento - per la decisione del sindaco Amilcare Ziglioli di aprire uno sportello antigender e per i pannelli luminosi

2
Matrimonio gay
Matrimonio gay

Prime nozze gay, oggi, nel Comune di Prevalle. Salito alla ribalta della cronaca nazionale – con sponsor e polemiche che in diversi casi sono arrivate fino in Parlamento – per la decisione del sindaco di aprire uno sportello antigender e per i pannelli luminosi.

Nemmeno il sindaco anti-gender, però, si è potuto opporre alla richiesta di due suoi concittadini trentenni di celebrare un’unione civile fra persone dello stesso sesso. Non sarà lui a celebrare (“Fosse per me non si farebbe”, ha dichiarato al Giornale di Brescia), ma poco cambia: un pubblico ufficiale unirà civilmente due uomini, affermando il diritto all’eguaglianza e soprattutto il dovere di ogni (primo)cittadino di rispettare la legge anche quando non si è d’accordo.

Ma la polemica non si è spenta. Lo sportello delle polemiche, infatti, tornerà a ottobre “sotto una nuova veste”. E con lo scontro di sempre.

Comments

comments

2 Commenti

  1. Non ho capito che cosa hanno a che fare le unioni civili con la teoria gender. Forse che il collegamento sia l’intelligenza del sindaco di Prevalle?

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome