Ippolito, sul web il dolore per la scomparsa del medico e dell’amico

In attesa della data dei funerali, sono in molti a piangere il medico bresciano che da un anno si era trasferito all'ospedale di Padova

0
Un'immagine del dottor Vincenzo Ippolito da Facebook
Un'immagine del dottor Vincenzo Ippolito da Facebook

Sono centinaia, forse migliaia, i messaggi arrivati sul web per ricordare la figura del dottor Vincenzo Ippolito, ortopedico specializzato in tumori ossei trovato morto ieri mattina nella sua abitazione di via Tirandi.

“Non appena sarà possibile partecipare alla veglia vi informeremo su luogo e data”, informa un post sulla pagina Facebook dell’associazione Le Ali Onlus, sodalizio con sede in via Oberdan 140 che si occupa di fornire supporto ai pazienti con tumori muscolo scheletrici, ma anche a familiari e operatori sanitari. Ippolito era il loro principale riferimento, oltre che un grande “sponsor”.

Di luci tu ne hai accese tante, luci di speranza e di gioia, ma soprattutto hai lasciato una luce che mai si spegnerà in ogni tuo paziente. In ogni persona che ti ha amato e voluto bene. In ogni persona che ha potuto imparare qualcosa da te. L’associazione Le Ali e la famiglia del dottor. Ippolito ringraziano tutti voi per l’affetto che state dimostrando. Arrivederci Enzo non ti dimenticheremo mai”. Così si legge in un altro post dell’associazione (con la foto che alleghiamo a questo pezzo).

Ma on line tanti hanno voluto esprimere dolore per la scomparsa e vicinanza alla famiglia. Pazienti, familiari di pazienti che ancora stanno lottando contro il male, studenti che con lui hanno lavorato alla tesi, amici, colleghi. Centinaia di persone unite dal dolore per una battaglia, stavolta, persa.Hai salvato la vita di tutti i tuoi pazienti, non sei riuscito a salvare la tua, il tuo sorriso ci contagiava, la tua vitalità pure… rest in peace Ippo, forever”, scrive un amico su Facebook in un brevissimo post denso di significati. Ora la speranza è che la catena del bene, di cui Ippolito era un elemento importante, non si interrompa. Ma tragga forza da questa tragedia.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY