Pallavolo, aria di derby per l’Atlantide: domani arriva Bergamo

Mercoeldì 8 al Sanfilippo con inizio alle ore 20,30, arriva un’altra grande del campionato, ovvero la Caloni Agnelli Bergamo, in quello che si preannuncia diventare un derby infuocato

0
I ragazzi di coach Zambonardi esultano - foto da ufficio stampa
I ragazzi di coach Zambonardi esultano - foto da ufficio stampa

E’ un anticipo da gran galà quello della decima giornata di regular season: mercoeldì 8 al Sanfilippo con inizio ore 20,30, arriva un’altra grande del campionato, ovvero la Caloni Agnelli Bergamo, in quello che si preannuncia diventare un derby infuocato tra la
seconda forza del campionato ospite della quarta, quella Centrale McDonald’s Brescia
rialzatasi dopo la sconfitta interna contro Tuscania, nella bellissima rimonta in trasferta
contro Lagonegro.

Il derby tra le due città lombarde, sentitissimo in tutti gli sport, assume un significato ancor più importante per Brescia, che oltre a guardare la classifica per gli obbiettivi di campionato, si gioca, a due turni dalla fine del girone di andata della regular, la possibilità di accedere ai quarti di finale della Coppa Italia Del Monte di serie A2, a cui vengono annesse le prime quattro classificate al termine del primo giro di boa. Per poter accedere alla Coppa, servirà mantenere nelle prossime 2 giornate la quarta posizione di campionato fin qui conquistata e meritata completamente da parte dei giocatori con la V sul petto che, dopo l’anticipo con Bergamo , se la vedranno con Ortona in trasferta per chiudere l’andata.

La squadra di Zambonardi sta bene fisicamente e mentalmente, come testimoniato dalla
grande rimonta di Lauria, dove, una volta entrata in partita, ha recuperato 2 set più il tie
break, portando a casa la vittoria del carattere, arrivando perfino a rimpiangere il punto
perso anziché godersi i 2 punti conquistati (prova che i ragazzi i bianco blu quest’anno non
si accontentano mai).

Mercoledi sera, vuoi perché un derby è sempre un derby, vuoi perché c’è il quarto posto da
difendere nel girone minacciato da Gioa Del Colle,e poi perché all’orizzonte si fa imminente
l’obbiettivo Coppa Italia, ci si aspetta ancora una volta il pubblico delle grandi occasioni, con la carica dei 1.000, che nell’ultimo match interno contro la corazzata Tuscania, si erano fatti la “bocca buona” con lo strepitoso secondo set con il quale i tucani avevano risposto alla capolista.

Dall’altra parte della rete, Bergamo, seconda in classifica che ha vinto fino ad ora tutti i match eccetto quello in trasferta contro Spoleto (0-3), presenterà l’opposto olandese Sjoerd Hoogendoorn, spauracchio per la difesa bresciana nel match di andata dello scorso anno, all’interno di un gruppo ben solido e costruito per far sognare in grande i propri tifosi Capitan Tiberti, conscio della difficile prova che aspetta i suoi, inquadra così il derby: “Sarà
una partita difficile perché loro sono quadrati in ogni reparto, ma entrambe le squadre arrivano da un periodo fitto di impegni e la componente stanchezza sarà una variabile importante da considerare. Noi dovremo stare lucidi e concentrati sempre e soprattutto nei
momenti di difficoltà”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY